Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Silea, negativi i riscontri sui campioni prelevati dopo l'incendio del sette aprile

ROGO ALLA "CHIARI E FORTI", NUOVO SOPRALLUOGO DEGLI INVESTIGATORI

Pericolo crolli, installato un soppalco all'interno dell'ex Molino Toso



SILEA
- Nessuna traccia di benzina o altri liquidi infiammabili. Sono negativi i riscontri sui campioni repertati dalla squadra di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco di Treviso nei giorni successivi al rogo che lo scorso 7 aprile aveva devastato il Molino Toso, struttura dell'area ex “Chiari e Forti” di Silea. La principale ipotesi degli investigatori resta sempre quella dell'incendio doloso ma per ora le indagini non stanno trovando riscontri. Un ulteriore sopralluogo da parte dei vigili del fuoco è stato svolto nei giorni scorsi per eseguire altre campionature di materiale e bonificare alcune aree del Molino che finora non erano raggiungibili dagli investigatori. All'interno dello stabile, a rischio crollo, i vigili del fuoco hanno installato per motivi di sicurezza un soppalco composto da tubi innocenti e tavole di legno.