Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Casale sul Sile, blitz alle 2.30 a Conscio in via Schiavonia, in azione la banda delle slot

SPACCATA AL BAR "ZPM", LADRI MESSI UN FUGA DAL "NEBBIOGENO"

Usata un'utilitaria come ariete contro la vetrata, poi la fuga


CASALE SUL SILE - Assaltato dai ladri, la scorsa notte, il bar "ZPM" della stazione di servizio “Sia fuel” di Conscio di Casale sul Sile, in via Schiavonia. Poco dopo le 2.30 due malviventi hanno sfondato con una piccola utilitaria la porta d'ingresso del locale e una volta all'interno hanno inutilmente cercato di portare via una macchina cambiamonete e le slot presenti. I dispositivi erano tutti ancorati ad un cavo d'acciaio ma i ladri hanno ugualmente tentato di appropriarsi della cambiamonete, riuscendo a togliere uno dei due grossi lucchetti che lo chiudevano. L'allarme, subito scattato, ha però fatto attivare una sirena e il sistema nebbiogeno che in breve ha saturato il bar di fumo, rendendo quasi impossibile la visibilità ai ladri. I malviventi, a mani vuote, sono stati quindi costretti a scappare. Ingenti i danni al locale, dovuti alla spaccata. Sul posto oltre al titolare e le guardie giurate della CDS, sono intervenuti i carabinieri per i rilievi del caso. L'auto utilizzata per il colpo risulta rubata alcuni giorni fa a Castelfranco. L'incursione è stata interamente videoripresa dalle telecamere di videosorveglianza della stazione di servizio. Si tratta della quarta incursione al bar “ZPM” negli ultimi mesi. Il commento del titolare, Massimo Scopel.