Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Quattordici nuovi migranti sono attesi per domenica a Treviso e provincia

ALTRI PROFUGHI IN ARRIVO, IL COISP: "MANCA L'ORGANIZZAZIONE"

Cordone: "Poliziotti richiamati in servizio senza nessun preavviso"


TREVISO – (gp) Dopo gli arrivi degli scorsi giorni, altri 14 profughi sono attesi nella Marca nella giornata di domenica. Da mercoledì scorso 14 immigrati sono stati ospitati nel dormitorio delle ex scuole “Marconi” di via Pasubio a Santa Maria del Sile a Treviso. Altri 15 stranieri sono arrivati venerdì mattina suddivisi in due piccoli gruppi, formati rispettivamente da 8 e 7 persone, e sono stati alloggiati nei locali messi a disposizione della cooperativa “Integra” di Vittorio Veneto. Al momento però non si sa però quale sarà la destinazione del prossimo contingente di disperati. Ma a tenere banco, oltre alle modalità per far fronte all'emergenza, secondo il sindacato di polizia è la mancanza di organizzazione all'interno della Questura di Treviso. A farsi portavoce di questo malessere è Berardino Cordone, segretario del Coisp di Treviso, che lamenta il fatto che negli ultimi giorni, pur non essendo reperibili, sono stati richiamati a lavoro diversi poliziotti senza il minimo preavviso. “Una mancanza di rispetto”, l'ha definita Cordone, che sottolinea come in questo modo non sia più possibile andare avanti.


Galleria fotograficaGalleria fotografica