Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Dramma a Cordignano, filo della canna da pesca si impiglia, scossa fatale

VA A PESCARE, MUORE FOLGORATO DAI CAVI DELL'ALTA TENSIONE

Marco Vazzoler, 32 anni di San Biagio, trovato sulle rive del Meschio


CORDIGNANO - Era andato lungo le rive del Meschio, a Cordignano, per una battuta di pesca ma ha perso la vita per una tragica fatalità: il filo della sua canna da pesca in fibra di carbonio che stava utilizzando si è impigliato tra i cavi dell'alta tensione e la potentissima scarica elettrica lo ha folgorato, uccidendolo sul colpo. A perdere la vita un 32enne di San Biagio di Callalta, Marco Vazzoler. Il suo corpo senza vita, semicarbonizzato, è stato rinvenuto domenica sera, poco dopo le 22, dai carabinieri che lo stavano cercando, su segnalazione dei famigliari, preoccupati non vedendolo fare ritorno a casa. Poco prima era stata rintracciata la sua auto, posteggiata lungo via Vittorio Veneto, a pochi passi dall'argine. L'allarme era stato lanciato alle 21; il telefono cellulare di Marco, suonava a vuoto. Sull'episodio indagano ora i militari della Compagnia di Vittorio Veneto. La salma di Marco Vazzoler, operaio elettrista della Eurogroup di Silea e residente con la famiglia in via Valdrigo a San Biagio di Callalta, si trova attualmente presso l'obitorio di Vittorio Veneto: probabilmente la Procura disporrà l'autopsia. Il 32enne, grande appassionato di pesca e membro di un'associazione di Biancade di Roncade, aveva deciso di raggiungere Cordignano: doveva essere un allenamento per una battuta di pesca a cui il giovane avrebbe dovuto partecipare tra qualche giorno. Marco, figlio unico, lascia i genitori, Lino e Gabrielle. I funerali si terranno nei prossimi giorni a San Biagio di Callalta. Ai nostri microfoni le parole di cordoglio di Flores Modolo, presidente della sezione trevigiana della federazione italiana di pesca sportiva.