Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Comunicazione dell'istituto dopo il ribasso del valore del titolo

VENETO BANCA CHIEDE AI SOCI DI CONFERMARE LA VENDITA DELLE AZIONI

L'Associazione azionisti: "Seve solo per non perdere la prioritą"


MONTEBELLUNA - Veneto Banca in questi giorni ha inviato ai soci una comunicazione in cui chiede di confermare la volontà di vendere le proprie azioni. Come spiegato nel testo stesso della missiva, si tratta di un atto conseguente al ribasso del valore del titolo, approvato nell'ultima assemblea. Qualche socio, tuttavia, potrebbe aver letto l'iniziativa come un via libera alla vendita. L'Associazione azionisti di Veneto Banca, presieduta da Giovanni Schiavon, però, avverte di non cadere in false aspettative: "La circolare è rivolta a quegli azionisti che avevano chiesto di liquidare il loro pacchetto azionario quando il titolo era ancora valutato 39,50 euro, cioè prima dell’ultima assemblea e che, per i noti motivi, non hanno potuto ottenere l’accoglimento della loro richiesta - sottolineano i vertici dell'associazione -. Poichè ora il valore del titolo è sceso a 30,50 euro e la banca sta pensando di attivare un sistema con cui avviare la fase della “liquidazione”, essa intende capire, attraverso il questionario, se gli azionisti che avevano fatto domanda di vendita (ma al prezzo di 39,50 euro, cioè prima del 18 aprile, siano ancora interessati a cedere il pacchetto azionario".
Una risposta affermativa, peraltro, non significa liquidare definitivamente le proprie quote: "La conferma della volontà di vendere serve solo per non perdere la priorità (acquisita in virtù della prima domanda, rimasta inevasa), ma non vincola l’azionista; nel senso che egli, qualora dovesse cambiare idea prima della vendita stessa (che – si ripete –ancora non si sa come avverrà), non ne resterebbe vincolato e potrebbe pur sempre rinunciarvi".