Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Treviso, veicoli provenienti da leasing e messi in vendita in tutta la provincia

CONTACHILOMETRI TAROCCATI: 15 VENDITORI D'AUTO NEI GUAI

Vasta operazione della polstrada di Treviso, sequestrate 76 vetture


TREVISO - Acquistavano auto usate da varie società di leasing e le rivendevano a loro volta abbassandone e spesso dimezzandone il chilometraggio, riuscendo così a truffare gli ignari aquirenti. Altro che “usato sicuro”: in questo caso l'unica certezza era quella di pagare auto diverse migliaia di euro in più rispetto al loro effettivo valore di mercato. Tentata frode in commercio: questo il reato di cui dovranno rispondere ben 22 persone, titolari o dipendenti di 15 rivenditori d'auto di tutta la provincia. L'indagine, avviata dal gennaio scorso da parte della polizia stradale di Treviso, ha portato al sequestro preventivo di ben 76 auto di vari marchi e modelli. Complessivamente dai contachilometri di queste vetture sono spariti ben 3milioni di km, in media 35mila km ogni veicolo. Il blitz degli agenti della squadra di polizia giudiziaria della polstrada di Treviso è avvenuto nei giorni di lunedì e martedì ed ha interessato principalmente le zone di Conegliano, Montebelluna, Castelfranco, Mogliano e Oderzo: dall'inizio dell'anno erano già state controllate 70 concessionarie di tutta la provincia e circa 1500 veicoli. L'indagine della polstrada di Treviso, particolarmente complessa, ha preso avvio confrontando i dati sul chilometraggio delle auto messe in vendita dalle società di leasing, con quello di effettiva vendita da parte del rivenditore di turno che spesso si serviva di portali internet come “Autoscout24” per pubblicizzare l'affare. Il raggiro per gli acquirenti era però dietro l'angolo. Uno dei casi più eclatanti riguarda una Mercedes che originariamente aveva già percorso 150mila km ed era stata messa in vendita come fosse semi-nuova, con appena 40mila km sul contakm. Lo stesso trattamento era stato riservato ad una Peugeot 308 che da 150mila km era passata a 80mila km: in questo caso un trevigiano era caduto nel tranello finendo per pagare 9.500 euro una vettura che ne valeva neppure 4mila. L'indagine è destinata ora ad allargarsi ulteriormente: gli investigatori hanno in particolare nel mirino quattro persone, di diverse zone della Marca, che sarebbero dei veri e proprio specialisti del taroccamento dei contachilometri delle auto. Ai nostri microfoni le parole del comandante della polizia stradale di Treviso, Alessandro De Ruosi.

Galleria fotograficaGalleria fotografica