Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione "Scarface", i beni sono di proprietÓ di un 54enne membro del clan Mazzei

BLITZ ANTI-MAFIA: UN SEQUESTRO ANCHE A CASTELFRANCO VENETO

Operazione della Guardia di Finanza di Catania in tutta Italia


CATANIA - Sono state poste sotto sequestro dalla Guardia di Finanza parte delle quote societarie dell'azienda edile “Eurostese srl”, fallita nel 2012 ed attualmente in liquidazione e che aveva sede in via Molino di ferro a Castelfranco. La quota societaria è di proprietà di un 54enne catanese che era stato arrestato nell'aprile scorso dalla Guardia di Finanza di Catania nell'ambito di un'operazione anti-mafia che aveva decapitato il clan Mazzei. I militari hanno eseguito un provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del locale Tribunale su richiesta della Dda. In totale ammontano a 27 milioni i beni posti sotto sequestro dai finanzieri. Il provvedimento riguarda quote di 13 società in cinque regioni italiane: Sicilia, Lazio, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Durante le indagini era emerso, spiega la Gdf, il ruolo del 54enne che fungeva come intestatario fittizio dei beni del clan Mazzei. La Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale ha accolto la proposta di sequestro avanzata dalla Procura, dopo che le indagini patrimoniali hanno consentito di individuare beni mobili e immobili illecitamente accumulati. La “Eurostese srl” di Castelfranco era partecipata a metà tra il 54enne ed un'altra società, l'agricola Reatina spa di Rieti che è stata a sua volta posta sotto sequestro.