Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione "Scarface", i beni sono di proprietà di un 54enne membro del clan Mazzei

BLITZ ANTI-MAFIA: UN SEQUESTRO ANCHE A CASTELFRANCO VENETO

Operazione della Guardia di Finanza di Catania in tutta Italia


CATANIA - Sono state poste sotto sequestro dalla Guardia di Finanza parte delle quote societarie dell'azienda edile “Eurostese srl”, fallita nel 2012 ed attualmente in liquidazione e che aveva sede in via Molino di ferro a Castelfranco. La quota societaria è di proprietà di un 54enne catanese che era stato arrestato nell'aprile scorso dalla Guardia di Finanza di Catania nell'ambito di un'operazione anti-mafia che aveva decapitato il clan Mazzei. I militari hanno eseguito un provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del locale Tribunale su richiesta della Dda. In totale ammontano a 27 milioni i beni posti sotto sequestro dai finanzieri. Il provvedimento riguarda quote di 13 società in cinque regioni italiane: Sicilia, Lazio, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Durante le indagini era emerso, spiega la Gdf, il ruolo del 54enne che fungeva come intestatario fittizio dei beni del clan Mazzei. La Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale ha accolto la proposta di sequestro avanzata dalla Procura, dopo che le indagini patrimoniali hanno consentito di individuare beni mobili e immobili illecitamente accumulati. La “Eurostese srl” di Castelfranco era partecipata a metà tra il 54enne ed un'altra società, l'agricola Reatina spa di Rieti che è stata a sua volta posta sotto sequestro.