Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"I ragazzi clienti abituali e molti addetti versano il 5 x mille all'Aipd"

DOWN GIŁ DAL TRENO: "NESSUNA DISCRIMINAZIONE DEL BIGLIETTAIO"

Il sindacato difende l'operatore: "Colpa del software molto lento"


CONEGLIANO - "Riteniamo ingiusto l’attacco al personale di Trenitalia in servizio alla biglietteria di Conegliano. Prima di giudicare occorre conoscere i fatti come si sono veramente svolti". In difesa degli addetti della stazione ferroviaria di Conegliano scende Claudio Capozucca, segretario regionale della Fit Cisl, il sindacato di categoria. I lavoratori sono stati accusati di aver discriminato un gruppo di ragazzi down dell'associazione Aipd, presentatisi venerdì scorso allo sportello per acquistare dei biglietti per Venezia. Secondo la denuncia dell'associazione, il bigliettario avrebbe fatto spostare i ragazzi perchè troppo lenti ed avrebbe stampato i biglietti degli altri utenti, facendo perdere loro il treno.
Ben diversa la ricostruzione dell'accaduto da parte del rappresentante sindacale. L'operatore, infatti, avrebbe constatato che l'emissione dei biglietti con la riduzione legata alla Carta blu, richiesti dai giovani, andava molto a rilento a causa di un problema nel sistema informatico. Per questo avrebbe chiesto ai ragazzi di far passare avanti, nel frattempo, altri viaggiatori in coda che dovevano acquistare il normale biglietto chilometrico, rilasciato già prestampatato, proprio per evitare il formarsi di file chilometriche. "Nulla quindi contro i ragazzi down, che hanno invece dovuto aspettare a lungo la stampa dei loro biglietti - sottolinea Capozucca -, ma piuttosto l’impegno dell’operatore della biglietteria di servire al meglio tutta la clientela, senza far danno ad alcuno"
Le lamentele dell'uomo, assicura il sindacalista, non erano indirizzate verso i portatori di handicap, ma anzi, al contrario, proprio contro le lungaggini del programma informatico di gestione dei biglietti scontati. Un malfunzionamento, peraltro, da mesi segnalato dagli addetti. "Va detto che i ragazzi sono clienti abituali di Trenitalia - ribadiscono i vertici della Fit Cisl - e i responsabili di Aipd hanno più volte espresso apprezzamento, anche per iscritto, sul servizio offerto dall’azienda e sulla gentilezza e la professionalità del personale dove non mancano i casi di coloro che sottoscrivono il 5 per Mille proprio a favore della loro associazione".