Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un operaio 54enne di San Polo di Piave ha patteggiato 8 mesi e 1800 euro di multa

BECCATO IN CASA CON 8 PISTOLE E OLTRE 250 CARTUCCE: ARRESTATO

Era accusato di detenzione illegale di armi: il materiale verrà distrutto



SAN POLO DI PIAVE
– (gp) Otto mesi di reclusione con sospensione condizionale della pena e 1800 euro di multa. Questa l'entità del patteggiamento concesso dal giudice del tribunale di Treviso a un operaio 54enne di San Polo di Piave finito nei guai per detenzione illegale di armi. L'uomo, nel corso di una perquisizione domiciliare effettuata dai carabinieri di San Polo di Piave, è stato trovato in possesso di 8 pistole, 4 canne per pistola e circa 260 cartucce. Tutto materiale detenuto illegalmente che è stato posto sotto sequestro. Il blitz è scattato nell'ambito delle operazioni di controllo effettuate dati carabinieri da quando è entrata in vigore la nuova legge sulle armi. L'operaio è stato così arrestato in flagranza di reato e messo agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. Processato per direttissima, ha riottenuto la libertà ma ha perso tutte le pistole che aveva: il giudice ne ha infatti disposto la confisca e la successiva distruzione. Secondo il suo legale, quelle armi appartenevano al padre del 54enne il quale le avrebbe avute in eredità.