Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cimadolmo, il titolare ha invitato l'autorità ad allontanarsi, inutile ogni mediazione

PREFETTO A CENA CON IL CANE, IL RISTORATORE LA CACCIA VIA

L'episodio lunedì sera "Da Maurizio", durante la rassegna dell'asparago


CIMADOLMO - Aveva portato con sè, a cena, anche il suo piccolo cane (sistemato dentro una piccola borsetta) e per questo è stata invitata dal titolare del ristorante "Da Maurizio" di Cimadolmo ad andarsene dal locale. Ad essere messa alla porta non un commensale qualsiasi ma il Prefetto di Treviso, Maria Augusta Marrosu che stava presenziando lunedì sera ad un evento conviviale, con altre autorità, nell'ambito della rassegna "bianco fresco dolce asparago". Tra l'imbarazzo generale (alla cena erano presenti 200 invitati tra cui numerosi sindaci e assessori della provincia) il Prefetto ed il marito hanno abbandonato la sala. Inutile ogni tentativo di mediazione delle altre autorità presenti alla cena, tra cui il comandante provinciale dell'Arma dei carabinieri, Ruggiero Capodivento che ha cercato di far ragionare il ristoratore, Maurizio Bassetto, che è stato inamovibile. Ieri sono arrivate le scuse ufficiali dell'associazione organizzatrice dell'evento.