Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, decine di richieste di cambio di destinazione d'uso

DA EDIFICABILI AD AGRICOLE, VIA LIBERA ALLA CONVERSIONE DELLE AREE

La giunta approva l'accoglimento delle domande per i terreni


TREVISO - Un tempo costituivano una ricchezza. Ora le aree edificabili diventano un onere, sempre più spesso insostenibile, a causa dello stallo del settore delle costruzioni e del peso dell'imposizione fiscale. Così anche a Treviso, negli ultimi anni, sono in netto aumento le richieste per convertire la destinazione di questi terreni in agricoli, soggetti ad una tassazione molto più agevolata.
Ora il passaggio potrà avvenire in modo più semplice e rapido: la giunta comunale, recependo una recente legge regionale, ha dato il via libera alla conversione per le domande ed ha stabilito le procedure. Sono già diverse decine, infatti, i cittadini che hanno avanzato l'esigenza per appezzamenti, in media, intorno ai due o tre ettari ciascuno, come spiega l'assessore al Territorio, Paolo Camolei.
Naturalmente, non è detto che chi chiede il cambiamento avvii poi effettivamente una coltivazione, ma comunque, oltre ai benefici economici per i diretti interessati, come ribadisce il sindaco Giovanni Manildo, il provvedimento è in linea con la volontà dell'amministrazione di evitare ulteriore consumo di suolo e cementificazioni e se possibile di recuperare spazi per il verde.
E a proposito di gestione del territorio, fa un altro passo avanti anche il Pat: il piano è stato definitivamente approvato dal Comune, dopo la ratifica da parte della Provincia, attesa nei prossimi giorni e la pubblicazione sul bollettino ufficiale regionale, lo strumento urbanistico potrà entrare nella sua fase attuativa.