Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Tribunale di Treviso ha accolto il ricorso del 53enne definendo nullo il licenziamento

FALSE SUPPLENZE: DAVIDE GABRIELI OTTIENE IL REINTEGRO A LAVORO

Il giudice ha stabilito che la P.A. dovrà pagare gli stipendi arretrati


CARBONERA – (gp) Ha ammesso le proprie responsabilità, ha collaborato con la magistratura, ha mantenuto la promessa di restituire ogni centesimo dei quasi 200 mila euro sottratti dalle casse dell'istituto comprensivo di Povegliano e Villorba e ha chiuso i conti con la giustizia patteggiando due anni di reclusione, pena sospesa, per peculato e accesso abusivo a un sistema informatico.
Ora, dopo essere stato sospeso dal proprio incarico di lavoro e successivamente licenziato senza preavviso il 17 luglio 2014, il 53enne di Carbonera Davide Gabrieli ha vinto la propria battaglia contro la Pubblica Amministrazione ottenendo il reintegro immediato. Assistito dagli avvocati Michele Perissinotto e Aldo Agostinacchio, l'ex direttore generale dei servizi amministrativi dell'istituto comprensivo aveva infatti deciso di impugnare il licenziamento. Il Ministero dell’Istruzione dell’Università della Ricerca e l’Ufficio Scolastico Regionale del Veneto si sono costituiti in giudizio contestando le eccezioni e le argomentazioni a fondamento del ricorso.
Instaurato il procedimento di fronte al giudice del lavoro del Tribunale di Treviso, la tesi dei legali di Gabrieli è stata accolta in pieno. Il giudice, decidendo la fase a cognizione sommaria, ha ritenuto infatti fondata l’eccezione di decadenza dal potere sanzionatorio nella quale era incorsa la Pubblica Amministrazione (che non si era costituita parte civile nel procedimento penale) e ha dichiarato la nullità del licenziamento. Il giudice ha inoltre condannato la P.A. al reintegro immediato nel proprio posto di lavoro di Davide Gabrieli e a corrispondergli, a titolo di risarcimento del danno, una somma pari agli stipendi non percepiti a seguito dell’illegittimo licenziamento alla quale si aggiunge anche quella di rifusione delle spese legali.