Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Perizia psichiatrica per un 56enne coneglianese accusato di violenza sessuale

PALPEGGIA UNA STUDENTESSA E UNA MAMMA: MANIACO A PROCESSO

Il duplice episodio il 10febbraio 2014 in via Matteotti a Conegliano



CONEGLIANO
– (gp) Usufruirà dello sconto di un terzo della pena, in virtù del rito abbreviato, che sarà però subordinato a una perizia psichiatrica. Si dovrà attendere il 24 settembre per conoscere il destino, almeno dal punto di vista giudiziario, di un 56enne di Conegliano finito di fronte al giudice con la pesante accusa di violenza sessuale nei confronti di una mamma di 25 anni e di una studentessa di appena 15.

L'uomo, difeso dall'avvocato Gino Sperandio, è accusato di aver molestato le due giovani il 10 febbraio dello scorso anno nei pressi del sottopassaggio di via Matteotti in pieno centro a Conegliano. La prima vittima sarebbe stata la minore: secondo la ricostruzione dei fatti del Commissariato, l'uomo avrebbe bloccato la studentessa tappandole la bocca e toccandola ripetutamente.

La giovane si sarebbe messa a urlare riuscendo a far scappare il 56enne che però, poco distante, avrebbe riservato lo stesso trattamento alla 25enne che stava portando i figli a scuola. La reazione della donna fu la stessa e lui, impaurito, si sarebbe dato alla fuga. Entrambe, contattato il 113, avevano sporto denuncia contro l'uomo che era stato rintracciato e arrestato nel giro di qualche decina di minuti. Una volta messe di fronte al presunto maniaco, lo avevano riconosciuto facendo scattare l'inchiesta della Procura di Treviso.