Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO L'insegnante 63enne aggredita è rimasta al Ca' Foncello in osservazione

ABUSI ALL'ASILO, DIRIGENTE E GENITORI DIFENDONO LE MAESTRE

Salgono a sette le denunce, i bimbi saranno sentiti in udienza protetta


TREVISO - Salgono a sette le denunce presentate ai carabinieri di Treviso dai genitori dei bimbi dell'asilo di San Paolo, per segnalare presunti abusi di natura sessuale nei confronti dei propri figli. Nel mirino dei genitori ci sono in particolare quattro insegnanti tra cui una 63enne che ieri è stata aggredita, giovedì pomeriggio nel piazzale della scuola, dal padre di uno dei bimbi, un 26enne di origini napoletane che è stato denunciato dai carabinieri. Le insegnanti avevano già controquerelato a loro volta i genitori per calunnia. A coordinare le indagini per chiarire i contorni di questa vicenda è il pubblico ministero Iuri De Biasi: nei prossimi giorni saranno sentiti in udienza protetta i bimbi, tutti tra i 3 ed i 5 anni, che hanno raccontato ai genitori di aver subito abusi. In mattinata, presso l'istituto, le lezioni si sono svolte regolarmente: i bimbi coinvolti nel caso non sono stati accompagnati dai propri genitori all'asilo. Oggi sul caso è intervenuto il preside dell'istituto, Gianni Maddalon che difende l'operato delle maestre e spiega che l'obiettivo principale, ora, è preservare proprio i bambini.
Dopo l'incontro di ieri con il preside Gianni Maddalon il sindaco di Treviso Giovanni Manildo per tutta la giornata è restato in contatto, anche con l'assessore alla scuola, con i referenti dell'istituto e i genitori.
"Ho sentito il preside anche questa mattina per portare la vicinanza di tutta la comunità alle famiglie, al corpo docenti e al personale scolastico. Ho anche rassicurato il preside sul sostegno dell'amministrazione per lo svolgimento sereno dell'attività didattica. Ora è necessario fare chiarezza subito soprattutto a tutela dei ragazzi, delle famiglie e dei docenti che nella scuola lavorano - ha dichiarato Manildo - sono stato lieto di apprendere che dall'assemblea dei genitori è emersa una comunità che sta affrontando con maturità una questione delicata. So che proprio in queste ore gli insegnanti e i bambini stanno continuando a preparare la festa programmata per la fine dell'anno, festa a cui sarò lieto di poter partecipare".

Galleria fotograficaGalleria fotografica