Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Per il Procuratore di Treviso il quadro dei fatti potrebbe essere stato compromesso

PUGNO ALLA MAESTRA, DALLA COSTA: "ASCOLTEREMO I BAMBINI"

"La strada a questo punto è tutta in salita, indagare sarà più difficile"


TREVISO – (gp) “La strada a questo punto è tutta in salita. L'unico elemento certo è il pugno dato in faccia alla maestra. Adesso cercheremo di capire cos'è accaduto e i carabinieri stanno lavorando per questo, ma non sarà semplicissimo ricostruire con esattezza i fatti che si sono verificati e che sarebbero il presupposto del pugno”.

A parlare è il Procuratore di Treviso Michele Dalla Costa in merito alla vicenda dei presunti abusi sessuali all'interno di una scuola materna del quartiere San Paolo di Treviso. Presunti abusi che avrebbero portato poi alla reazione del padre di uno degli alunni. Ma il fatto che la vicenda sia emersa prima che le indagini fossero partite davvero rende difficile ricostruire i fatti. “Non so se l'inchiesta possa essere stata pregiudicata – continua Dalla Costa – ma so che questo può essere un momento di difficoltà e di criticità dell'indagine”.

Per il Procuratore è essenziale riuscire a chiarire “
se i bambini siano stati ascoltati da persone esterne
all'organizzazione investigativa titolata ad agire e comprendere chi, come e quando le loro versioni siano state raccolte. Il problema è che bisogna vedere in che punto il racconto di un bambino può essere stato influenzato da fattori esterni. Non è che i bambini siano di per sé inattendibili o sicuramente attendibili, il problema è quante sollecitazioni possano aver ricevuto dall'esterno o anche dalla giusta preoccupazione dei genitori di capire cos'è successo, e poi vengono raccontati dei fatti magari dall'adulto travisati nel loro contenuto”.

Il passo successivo degli inquirenti sarà quello di ascoltare i bambini in incidente probatorio da personale specializzato per verificare i racconti e la sostenibilità delle denunce fatte dai genitori.


Galleria fotograficaGalleria fotografica