Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un italiano pregiudicato arrestato per tentata truffa ai danni di un anziano

TRUFFA DELLO SPECCHIETTO, ARRESTATO UN 30ENNE

Intervenuti i carabinieri di Vittorio Veneto, insospettiti dalla scena


Un trentenne italiano, disoccupato e pregiudicato, è stato arrestato ieri dai carabinieri della Compagnia di Vittorio Veneto per tentata truffa.
Nel corso di un servizio di controllo del territorio, una pattuglia dell'arma ha notato, mentre transitava sulla s.p. 635 in direzione Revine Lago, un uomo discutere con un anziano sul ciglio della strada. I militari, insospettiti, si sono avvicinati. Ma, alla vista dei carabinieri, il giovane finito in manette ha tentato di allontanarsi risalendo in macchina, ma venendo subito fermato. L’anziano che stava per essere truffato, ha raccontato che mentre si trovava alla guida della sua vettura, all’improvviso aveva sentito un colpo sulla carrozzeria. Subito dopo era stato superato da una macchina con alla guida il 30enne che gli faceva segno di accostarsi. Scesi dalle vetture, il giovane sosteneva che il malcapitato anziano gli avesse rotto lo specchietto e, per tale danno, voleva la somma in contanti di 140 euro.
Nella giornata di ieri, l’arresto è stato convalidato e il 30enne è stato rinviato a giudizio.