Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I Carabinieri di Oderzo lo hanno rintracciato al pronto soccorso di Oderzo

ARRESTATO OPITERGINO LATITANTE DA DUE ANNI

Condannato per una serie di furti in casa avvenuti nel 2010


ODERZO - Dopo due anni di latitanza, è stato arrestato ieri al pronto soccorso di Oderzo, Orlando Terenz, giostraio 25enne, originario del luogo. Il giovane, che si era recato in ospedale per una frattura alla tibia, aveva fatto perdere le sue tracce dal 2013 quando era scattata la condanna a 2 anni, 2 mesi e 18 giorni per una serie di furti in abitazione commessi in concorso tra le province di Treviso, Venezia, Pordenone e Rovigo.
L'arresto da parte dei carabinieri della tenenza di Oderzo avviene a seguito di un intensificarsi delle indagini. Grazie a una continuata attività informativa sul luogo, i militari erano venuti a venuti a conoscenza, nell'ultimo mese, dei problemi di salute del latitante; forte, quindi, il sospetto che il 25enne sarebbe rientrato a oderzo per cercare appoggio da famigliari o amici. I reati contestati risalivano al 2010. Prima della condanna, del 2011, Terenz aveva scontato un periodo agli arresti domiciliari a scopo cautelare e quindi era stato rimesso in libertà in attesa della sentenza, la cui esecuzione era stata sospesa e ripresa d'efficiacia nel 2013. Periodo in cui Terenz era riuscito a dileguarsi.
Ora il giovane è agli arresti nel carcere di Treviso. Le indagini dei carabinieri proseguono per capire chi in questi anni abbia coperto la sua latitanza.
Parla il tenente Diego Tanzi, comandante della tenenza di Oderzo.