Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sabato 6 giugno appuntamento in questo luogo simbolo e ricco di memoria

RITMI E DANZE DAL MONDO PARTE DAL CENTRO DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI

La manifestazione prosegue da mercoledì 10 in villa Wassermann


GIAVERA DEL MONTELLO - Ritmi e danze dal mondo”, festival interculturale di Giavera del Montello, in occasione dei suoi 20 anni, incomincerà dal luogo dove è partito vent'anni fa: il Centro accoglienza per stranieri (in via Agnoletti), che fa capo alla diocesi di Treviso, un luogo discreto e ricco di memoria, il quale ha incrociato e segnato speranze e destini di centinaia e centinaia di migranti.
Un simbolo dell'accoglienza, della solidarietà, del dialogo interculturale e interetnico.

Qui sabato 6 giugno, alle 21,30, si alzerà il sipario di “Ritmi e danze dal mondo” con la serata intitolata “La casa dei muri narranti”, un’occasione in cui si mette in scena quel mondo già presente sul nostro territorio con musiche, sonorità, parole inedite.
Sarà preceduto, alle ore 18, in villa Wassermann, da un confronto sulla diversità, vista come ricchezza rispetto all'aridità di una globalizzazione senz’anima: interverranno il filosofo Ermanno Bencivenga e Mauro Scardovelli, ricercatore poliedrico (psicologo, formatore, terapeuta). Un’occasione per riflettere su vent'anni di cultura di dialogo e di pace, che testimoniano come sia possibile capirsi tra popoli diversi per colore, civiltà, lingua, abitudini.


Per il resto il Festival si svolgerà nel parco di Villa Wassermann, sempre a Giavera del Montello: già mercoledì 10 giugno l’appuntamento ormai consueto dei laboratori “Curiosamondo”, con più di 1.000 bambini delle scuole primarie del territorio, impegnati insieme in un gioco che si propone di esaltare la ricchezza della diversità e della varietà. Un “girotondo” tra i piccoli che vorrebbe coinvolgere anche il futuro del nostro territorio.
Da venerdì 12 si entrerà nel vivo di “Ritmi e danze dal mondo”: un fine settimana di cultura, spettacoli, mostre, incontri, dibattiti, rassegne di prodotti e di degustazioni dal mondo che da anni è ormai di casa fra noi. Tra gli ospiti di rilievo Natalino Balasso, Sabina Guzzanti, Marco Paolini, Lucia Goracci.
Il parco comunale di Villa Wasserman a Giavera del Montello, dove nelle ultime edizioni del festival sono passati 30 mila visitatori, provenienti da 150 Paesi, si presenterà per tre giorni come piazza di mondi che si danno appuntamento per incontrarsi sul filo del dialogo e del rispetto delle diversità di ciascuno.