Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO - Le prime parole del neogovernatore dopo l'elezione

NELLA MARCA LUCA ZAIA ANCOR PIÙ SENZA RIVALI: SFIORATO IL 60%

Moretti si ferma al 20%, Tosi al 6,2, metà del voto regionale


TREVISO - La Marca si conferma fedelissima di Luca Zaia. Nella sua provincia il dominio del governatore uscente, e, a questo punto riconfermato, è ancor più netto: Zaia sfiora il 60%, circa dieci punti percentuali in più della media regionale, benchè perda quasi sei lunghezze rispetto alla precededente tornata regionale, cinque anni fa. La sfidante Alessandra Moretti è triplicata, fermandosi pochi decimi sopra il 20%.
La lista del presidente Zaia si impone come primo partito, toccando il 37%, con la Lega Nord prossima al 17%, mentre il Pd raccoglie il 13,8.
Terzo classificato, nella corsa degli aspiranti governatori, l'esponente del Movimento Cinque Stelle, Jacopo Berti, accreditato del 9,9%, sia pur sotto media regionale. Ma la roccaforte di Zaia, come prevedibile, si dimostra ben poco propensa alla scissione di Flavio Tosi: qui il sindaco di Verona non va oltre il 6,2%, poco più della metà del risultato complessivo veneto. Rispetto ad altre province, nella Marca si fa sentire il vento dell'indipendentismo, sfiorando il 3,6% il portabandiera di Indipendenza Veneta, Alessio Morosin, percentuale peraltro non sufficiente a superare la soglia di sbarramento. Non raggiunge il punto percentuale, invece, Laura Di Lucia Coletti, rappresentante della formazione di sinistra “L'altro Veneto”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica