Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/292: L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DAL SUDAFRICA

Nel consuento anticipo della stagione 2020 successo di Larrazabal


SUDAFRICA - Son trascorsi solo quattro giorni dalla conclusione della stagione 2019 in Medio Oriente, e l’European Tour già apre in Sudafrica quella del 2020, con il consueto anticipo sull’anno solare. Si gioca sul Par 72 del Leopard Creek CC di Malelane, nel distretto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/291: DOPO 47 TORNEI, IL TOUR EUROPEO SI CHIUDE A DUBAI

Con la vittoria lo spagnolo Jon Rahm diventa numero uno continentale


DUBAI - Dopo 47 tornei disputati in 31 diverse nazioni, si chiude l’ampia stagione del Tour europeo, con il DP World Tour Championship, sul percorso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il torneo di Dubai mette in palio una prima moneta da record, la leadership...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/290: GRAN RIMONTA DI FLEETWOOD IN SUDAFRICA

L'inglese fa suo il Nedbamk Challenge. Bene Migliozzi


SUN CITY (SAF) - Siamo al settimo degli otto eventi delle Rolex Series dell’European Tour, si gioca sul percorso del Gary Player CC, a Sun City in Sudafrica, uno dei Campi più lunghi del mondo (8.000 m). Nato nel 1981 come evento riservato a pochi eletti, tra i migliori al mondo che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO - I nuovi consiglieri regionali eletti nella Marca trevigiana

SILVIA RIZZOTTO RECORD: LA PIÙ VOTATA IN PROVINCIA DI TREVISO

L'ex sindaco di Altivole ha ottenuto oltre 6.300 preferenze


ALTIVOLE - E' la primatista delle preferenze in provincia di Treviso nella tornata elettorale del 31 maggio: 6.317 consensi spingono Silvia Rizzotto nel nuovo Consiglio regionale. L'attuale vicesindaco di Altivole, dopo aver guidato per due mandati il Comune, e presidente di Asco Holding, la società in mano alle amministrazioni locali che controlla il gruppo Ascopiave, non può che essere soddisfatta del consenso personale raccolto, ma sottolinea soprattutto il risultato di Luca Zaia e della lista del presidente in cui era inserita, che grazie anche al suo exploit nel comune della castellana ottiene il 54% dei voti.
Sulla riconferma del governatore, Silvia Rizzotto assicura di non aver mai avuto dubbi, anche se ammette, come molti, di essere rimasta stupita dalle proporzioni: "Ho girato tanto la provincia, in particolare la Castellana, dove vivo, ed il sentore di un largo consenso per Zaia era chiaro. La preoccupazione era per l'astensionismo, perchè aver fissato le elezioni a ridosso di un ponte così accattivamente faceva temere che gli elettori non andassero a votare".
Ovvia la gratificazione dell'ampio apprezzamento personale: "Dimostra che la scelta dei cittadini è andata verso figure radicate sul territorio - sottolinea - Non a caso, le prime due in termini di preferenze siamo state Sonia Brescacin ed io: due amministratrici, che hanno fare con i cittadini tutti i giorni. Questo elemento ha fatto la differenza, ben più della questione di genere".
Sul flop del Partito democratico, in particolare nella Marca, la neo consigliere regionale riconosce di non aver previsto un divario tanto ampio: "Secondo me hanno sbagliato approcio, puntando più sull'attacco agli avversari che sui programmi, con toni piuttosto accesi. E questo alla gente non piace".
Ora la attendono cinque anni di impegno in Regione. Silvia Rizzotto ha le idee chiare sulle priorità nell'agenda della nuova amministrazione veneta:  "Il programma è impegnativo e consistente, però la forte maggioranza uscita dalle urne consentirà di fare bene. Le esigenze sono tante". Uno dei temi più sentiti è quello relativo al lavoro e alle imprese, perciò, spiega, bisognerà rafforzare il sostegno ai giovani che faticano a trovare un'occupazione e a chi è stato espulso dal mercato del lavoro, ma anche alle aziende per ridurre la burocrazia e la favorire l'innovazione, magari agevolanto l'accesso alle risorse comunitarie. In primo piano pure la questione dell'autonomia: "Il Veneto ha diiritto a vedersi riconosciuta maggiore autonomia: è un percoso lungo, ma questo risultato elettorale da ancora più forza alle legittime aspettative dei veneti”.

AUDIO L'intervista integrale a Silvia Rizzotto, neo eletta consigliere regionale, intervenuta a Buongiorno Veneto Uno.