Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In manette un 20enne marocchino e due ragazzi di 16 anni, ora ai domiciliari

FANNO RAZZIA IN UNA SCUOLA: ARRESTATI TRE GIOVANISSIMI

Scassinato il distributore automatico delle De Gasperi a Motta di Livenza



MOTTA DI LIVENZA
– (gp) Entrano in una scuola e scassinano il distributore automatico di merendine, ma vengono arrestati da una pattuglia dei carabinieri che stava sorvegliando la zona. Protagonisti del furto alle elementari De Gasperi di Motta di Livenza sono un 20enne di origini marocchine e due ragazzi di 16 anni, uno italiano e l'altro straniero. Una volta bloccati dai militari, nei loro zaini sono state trovate, oltre agli arnesi da scasso utilizzati per forzare la porta d'ingresso della scuola, diverse merendine e bevande e le monete asportate dai distributori automatici. Per tutti sono scattate le manette. Il maggiorenne è stato rimesso in libertà in attesa dell'interrogatorio di convalida dell'arresto che si terrà la prossima settimana. Per i due 16enni, per cui procede la Procura dei Minori di Venezia, sono stati disposti gli arresti domiciliari. Ulteriori indagini sono in corso per capire se il trio abbia colpito in precedenza visto che nella zona sono stati commessi altri furti con le stesse modalità e che potrebbero essere contestati loro. Secondo gli inquirenti infati, il gruppetto si sarebbe formato proprio per mettere a segno questo tipo di azioni contro il patrimonio.