Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

La nostra rubrica dedicata al mondo golfistico curata da Paolo Pilla

CAMPI DA GOLF/5: GOLF CLUB MILANO

Nel Parco Reale a Monza, si estende per circa 700 ettari



TREVISO
- Nuovo campo da golf protagonista della nostra rubrica assieme al giornalista Paolo Pilla che questa settimana ci presente il Golf Club Milano.
“Milano è pur sempre in provincia di Monza” ha celiato con simpatico spirito il Sindaco Roberto Scanagatti, intervenuto alla premiazione della sesta tappa del Challenge AIGG, svoltosi al Golf Milano il 12 maggio. Si trova infatti a Monza, il Golf Milano. Nel Parco Reale attraversato dal fiume Lambro, si estende su di una molto ampia superficie, grande circa 700 ettari.
Le origini del Golf Milano datano dal lontano 1928, con le diciotto buche disegnate da James Peter Gannon. Trent’anni dopo ne seguirono altre nove su disegno di Giulio Cavalsani, e fu edificata la Club House, considerata una tra le più belle d’Europa. Bella, lì accanto, anche la piscina scoperta di forma tondeggiante. Sono numerosi i campionati nazionali e internazionali che qui sono ospitati tutti gli anni. I percorsi classici per le gare sono il blu e il giallo (Par 71). Il rosso, dai fairway stretti e dai piccoli green molto ben difesi da strategici bunker, è considerato un po’ troppo impegnativo.
Il Campo ospiterà a settembre il 72° OPEN d’Italia, manifestazione che qui ha già vissuto sei edizioni. Orgoglioso di ospitare l’Open, il Club è grato al Comitato Organizzatore della PGA Europa che, nel compiere il sopralluogo del percorso non ha esitato a definirlo prestigioso, esprimendo la propria soddisfazione di ritornare in quest’affascinante ambiente. Valore aggiunto, la scelta coincidente con l’Expo. Prestigioso, di fatto, lo è: I tre percorsi sono molto tecnici, per la massiccia presenza di alberi, di numerosi bunker, di green con pendenze insidiose; in compenso non sono tanti gli ostacoli d’acqua.
Lo storico Circolo, tra i più antichi in Italia, già da tempo “stella d’argento”, nel 1987 è stato insignito dal CONI del titolo di “Stella d’Oro per Meriti Sportivi”.
Di particolare interesse l’intelligente accordo con il Circolo Golf Villa d'Este, il “Double Membership”, che prevede lo scambio dei privilegi ai Soci dei rispettivi Circoli. Una formula intelligente, da copiare, applicata ai Club d’importanza simile.
Venendo a giocare al Golf Milano, sarebbe opportuno approfittare di una visita al Parco e a quanto in esso esiste. Non ci sono, in Europa, parchi storici di queste dimensioni, interamente circondati da mura (13 km). Si pensi al significato di polmone, per quest’area a fortissima urbanizzazione. Il Parco lo volle Eugenio di Beauharnais agli inizi dell’ottocento, come azienda agricola modello, accanto alla villa preesistente. Tante le cose interessanti al suo interno: La Villa Reale appunto, edificata nel ‘700 dagli Asburgo per l’Arciduca Ferdinando d’Austria. L’ultima testa coronata a goderne fu il sovrano Umberto 1° di Savoia con la consorte Margherita. Recentemente restaurata, è ora visitabile con l’annesso giardino, gli appartamenti reali, il tempietto d’ispirazione classica, la torretta in stile medievale, il magnifico roseto inaugurato dalla principessa Grace di Monaco. Altre quindici costruzioni tra ville e cascine, queste ultime destinate alla coltivazione dei fondi, ma di attenta qualità architettonica. Di particolare interesse la seicentesca Villa Mirabello, costruita sulle rovine di un castello dalla famiglia Durini, proprietaria del feudo di Monza. “Luogo di delizie e cenacolo di letterati”, ebbe ospiti illustri, tra cui il Parini e il Metastasio. Qui nacque Virginia Maria de Leyva, da nobile famiglia spagnola, conosciuta poi come la Monaca di Monza. Gli importanti lavori di restauro conservativo hanno ridato splendore ai dipinti monocromi di grandi artisti, raffiguranti personaggi del passato rappresentati con abiti nella foggia dell’epoca.
E ancora la Cascina Cernuschi, sede del Nucleo Carabinieri a Cavallo; il Maneggio; l’Autodromo di Monza capace di centomila persone, in cui si è appena vissuta l’emozione delle 438 vetture iscritte al “Freccia Rossa 2015”, a sfidarsi nella prova cronometrata sul mitico ovale sopraelevato di Alta Velocità. Durante l’Open l’autodromo sarà utilizzato come Campo-pratica, e per il parcheggio dei veicoli che affluiranno numerosi.
Tutta questa scenografia significherà per il Golf Milano un evento memorabile. Il tracciato del percorso non subirà rilevanti modifiche, sarà preferita la scelta del gioco di strategia: ci saranno quattro diversi tagli dell’erba per il -fairway, -pre rough, -intermediate, e –rough. I fairway dovranno essere ristretti, il rough proibitivo, i green velocissimi.
Sensibile al sociale, il Circolo da spazio ogni anno a manifestazioni golfistiche a scopo benefico. La nostra stessa gara AIGG, come d'altronde tutte quelle che giochiamo, ha il risvolto della beneficenza, e non dà alcun utile economico al Club. Qui i soci son tenuti in alta considerazione: di sabato e domenica l’accesso alle strutture è negato agli ospiti, pur se tesserati FIG o stranieri, salvo che non siano accompagnati dal socio che li ospita, e limitatamente a sei volte l’anno.

Diventar socio del Circolo non è cosa semplice, né economica. L’ammissione di nuovo socio soggiace a precise e severe norme: L’aspirante presenta domanda sottoscritta da quattro soci appartenenti al club da almeno tre anni, soci che devono conoscere personalmente il candidato e garantire sulla qualità morale, civile e sportiva. Una commissione, se al termine dell’indagine preliminare considera il candidato meritevole, ne propone l’ammissibilità esponendo il parere in bacheca per venti giorni, entro i quali i soci possono far pervenire eventuali osservazioni in busta chiusa. Il consiglio direttivo ha poi la facoltà di procedere o meno all’accettazione. Il nuovo socio è tenuto al pagamento di una quota sociale di ammissione (considerevole), e dovrà poi corrispondere l’importante quota annuale. Insomma, non è per tutti, ma tant’è. E’ cosa bella, utile a persone e all’ambiente.
Prestigioso! (Paolo Pilla)


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
06/05/2015 - Campi da golf/4: il golf club Asiago
24/03/2015 - Campi da golf/3: Le Vigne di Conegliano
24/02/2015 - Campi da golf/2: Castello di Spessa Golf & Country Club
22/01/2015 - Campi da golf/1: G.C. Villa Condulmer
21/01/2015 - Pillole di golf/77: la storia delle regole
14/01/2015 - Pillole di golf/76: la psicologia
07/01/2015 - Pillole di golf/75: ultime leggende metropolitane
17/12/2014 - Pillole di golf/74: leggende sul green
10/12/2014 - Pillole di golf/73: leggende nei bunker
03/12/2014 - Pillole di golf/72: ancora leggende metropolitane
26/11/2014 - Pillole di golf/71: altre leggende metropolitane
19/11/2014 - Pillole di golf/70: Leggende metropolitane
12/11/2014 - Pillole di golf/69: i vantaggi
05/11/2014 - Pillole di golf/68: il gioco a squadre
29/10/2014 - Pillole di golf/67: le forme di gioco