Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannato un ragazzo marocchino di 24 anni, che l'anziano ospitava a casa

"BADANTE" SVUOTA IL CONTO A UN PENSIONATO: 16 MESI DI CELLA

Era accusato di furto aggravato e indebito utilizzo di carte di credito



CRESPANO DEL GRAPPA
– (gp) Un anno e quattro mesi di reclusione. Questa la condanna inflitta dal Tribunale di Treviso a un ragazzo marocchino di 24 anni che avrebbe tradito la fiducia dell'anziano che lo aveva ospitato in casa sua alleggerendogli il conto in banca di circa mille euro in appena cinque giorni.

Difeso dall'avvocato Mario Nordio, il 24enne era chiamato a rispondere di reati di furto aggravato dall'abuso di relazioni domestiche e di indebito utilizzo di carte di credito. Sei in tutto i prelievi contestati dalla Procura, che sarebbero stati messi a segno tra il 6 e il 10 febbraio 2013. La vittima, che ha scelto di non costituirsi parte civile in virtù del rapporto di amicizia che c'era con l'imputato, è un pensionato di Crespano del Grappa.

L'anziano, per evitare che qualche malvivente entrasse in casa e rubasse la tessera bancomat, era solito nasconderla dietro un quadro della camera da letto. Un nascondiglio che riteneva sicuro ma che il 24enne, accolto in casa come un figlio per essere aiutato nelle faccende domestiche, sarebbe riuscito a scoprire. Magari vedendo il pensionato mentre prendeva il bancomat per andare a pagare le bollette.

Le prove a carico del ragazzo, portate dai carabinieri di Crespano che hanno condotto le indagini, hanno confermato che il giovane, trovata la tessera, si sarebbe recato per 5 giorni consecutivi (in un caso anche due volte nella stessa giornata) nella filiale di Veneto Banca presente in paese prelevando ogni volta il massimo possibile. Un gruzzolo di oltre mille euro che il pensionato scoprì di aver perso qualche settimana più tardi, a fine febbraio, quando gli venne inviato a casa l'estratto conto e, controllando se il bancomat fosse al suo posto, si rese conto che gli era stato rubato.

Immediata scattò così la denuncia che diede inizio alle indagini. In realtà si trattò di un gioco da ragazzi per i militari dell'Arma che andarono subito a visionare le riprese della telecamera dell'istituto di credito. Video che hanno incastrato il 24enne: le immagini non lasciavano spazio a dubbi visto che l'uomo ripreso mentre prelevava il contante era ben visibile in volto e la vittima, di fronte a quei frame, lo ha subito riconosciuto.