Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il sindaco Favero: "Situazione surreale", la Protezione civile li disseta

CAOS PROFUGHI: GRUPPO ABBANDONATO A MONTEBELLUNA

Una quindicina di nigeriani scaricati alla stazione delle corriere


MONTEBELLUNA - L'emergenza profughi nella Marca si va sempre più trasformando in caos. L'ultimo episodio quest'oggi a Montebelluna, dove un gruppo di una quindicina di migranti, a quanto si è appreso di origine nigeriana, si trova da alcune ore davanti alla stazione delle corriere. Una situazione “surreale” non esita a definirla il sindaco della città, Marzio Favero, che si è recato a verificare di persona. Secondo quanto è stato riferito ai vertici dell'amministrazione comunale dalla Prefettura, il gruppo era diretto in pullman ad una struttura di accoglienza di Mogliano, ma per un problema non ha potuto essere accolto ed è stato dirottato a Montebelluna, dove, secondo indiscrezioni, gli stranieri sarebbero stati invitati a disperdersi. Gli africani, invece, sono rimasti sul posto sotto il sole. Il sindaco ha dato disposizione alla Protezione civile di dare una prima assistenza, portando loro acqua da bere e qualcosa da mangiare, ma ribadisce che a Montebelluna non ci sono strutture in grado di ospitare queste persone. Dopo un colloquio con il prefetto, dunque, si attende che una corriera venga a recuperare gli immigrati. Dura la critica del sindaco Marzio Favero alla gestione dell'intera questione sbarchi e immigrazione da parte del ministero dell'Interno.


PROFUGHI IN CASA, IL SINDACO: "NON PUO' FARLO"
A Ponte di Piave un cittadino ospita 9 migranti in un'abitazione

A Ponte di Piave, invece, altri nove profughi sono stati accolti da un privato cittadino in una casa in Borgo Rinaldini. Appresa la notizia, il sindaco Paola Roma ha informato le Forze dell'Ordine, gli uffici tecnici competenti e l'Ulss. "In quell'abitazione non ci sono le condizioni affinchè quelle persone vengano ospitate secondo le garanzie di sicurezza e le norme igienico-sanitarie - ha spiegato il primo cittadino -. In qualità di sindaco, ho il dovere di far rispettare la legge e non posso acconsentire alla dimora di quel numero di persone. Per quella struttura, non ci sono documenti che attestino l'idoneità dei locali".