Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sopralluogo di prefetto e forze dell'ordine, poi operai al lavoro

I PROFUGHI ALLA SALSA: ATTESI CIRCA 130 MIGRANTI

La prima sessentina di stranieri in arrivo in serata


TREVISO - Ospitare i profughi all'ex caserma Salsa. E' la soluzione individuata di fronte ai nuovi arrivi di gruppi di migranti, sbarcati sulle coste italiane e destinati dal ministero dell'Interno nella Marca. Il complesso militare dismesso dovrebbe ospitare circa 130 stranieri: il primo gruppo di una sessantina di persone è atteso già in serata, i restanti 70 dovrebbero essere accolti domani.
Dopo la conferma degli arrivi da parte del Viminale, per tutta la giornata si è cercato di sistemarli in varie strutture, con un gruppo rimasto per diverse ore lasciato a se stesso davanti alla stazione delle corriere di Montebelluna. Alla fine la prefettura ha deciso per l'utilizzo della caserma nel quartiere di Santa Maria del Rovere: nel tardo pomeriggio lo stesso prefetto Maria Augusta Marrosu, accompagnata dal suo vice Pietro Signoriello, dai vertici provinciali dei Carabinieri e dei Vigili del fuoco, ha effettuato un sopralluogo nel complesso per valutare le possibilità di sistemazione. Con il passare dei minuti sono giunti operai del Comune e volontari della Protezione civile per collaborare alla pulizia e all'allestimento di alcuni fabbricati, mentre sono state portate le attrezzature, come brandine e bagni chimici. Nel frattempo i volontari della protezione civile sono stati incaricati di effettuare la spesa per un primo sostentamento degli immigrati. Sul posto si è recato anche l'assessore ai Lavori pubblici del Comune, Ofelio Michielan.