Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

VIDEO Proclamati gli eletti: entra Pietro Dalla Libera (Veneto Civico)

LEONARDO MURARO FUORI DAL CONSIGLIO REGIONALE

Il seggio della Lista Tosi attribuito ad un'altra provincia


TREVISO - Leonardo Muraro non entra in Consiglio regionale. L'ufficio elettorale regionale della Corte d'Appello ha ufficialmente proclamato gli eletti delle Regionali del 31 maggio scorso e il riconteggio definitivo dei voti esclude il presidente della Provincia. Muraro era stato in un primo momento inserito nella composizione ufficiosa del nuovo consiglio: pur non avendo ottenuto l'elezione diretta, il complesso meccanismo della legge elettorale regionale garantiva alla lista Tosi un ulteriore seggio e questo, in base ai resti dei quozienti regionali, pareva dover essere attribuito alla circoscrizione di Treviso, dove il più votato della lista era proprio Muraro. I nuovi calcoli, però, hanno assegnato lo scranno alla provincia di Padova, con il conseguente ritorno a Palazzo Ferro Fini di Maurizio Conte, assessore all'Ambiente uscente. A completare i nove consiglieri spettanti alla Marca, sarà così Pietro Dalla Libera, sindaco di Oderzo e più votato di Veneto Civico, lista di appoggio di Alessandra Moretti, che a sua volta ha battuto sul filo di lana il primo cittadino di Santo Stefano di Cadore, Alessandra Buzzo.
Leonardo Muraro assicura che continuerà, invece, il suo impegno alla guida dell'amministrazione provinciale: l'eventuale elezione in Regione, infatti, avrebbe comportato la necessità di dimissioni, per incompatibilità tra le due cariche, e, di conseguenza, il commissariamento dell'ente. Ora si dovrebbe arrivare alla naturale scadenza del mandato nel 2016, quando la Provincia è destinata a trasformarsi in un'assemblea di sindaci.

La composizione del nuovo Consiglio Regionale del Veneto: il presidente della Giunta regionale sarà Luca Zaia. I consiglieri che siederanno a Palazzo Ferro Fini per la X Legislatura sono: per la Lista Zaia, Gianpaolo Bottacin, Fabrizio Boron, Luciano Sandonà, Gabriele Michieletto, Silvia Rizzotto, Sonia Brescacin, Nazzareno Gerolimetto, Alberto Villanova, Francesco Calzavara, Fabiano Barbisan, Stefano Valdegamberi, Nicola Finco, Manuela Lanzarin; per la Lega Nord: Roberto Marcato, Giuseppe Pan, Stefano Falconi, Gianpiero Possamai, Riccardo Barbisan, Gianluca Forcolin, Alessandro Montagnoli, Luca Coletto, Roberto Ciambetti, Marino Finozzi. Forza Italia sarà rappresentata da Otello Bergamo, Massimo Giorgetti ed Elena Donazzan, mentre Franco Roccon sarà consigliere per Indipendenza Noi Veneto e Sergio Berlato rappresenterà Fratelli d’Italia. Per Alessandra Moretti (candidato presidente con il secondo numero di preferenze) sono stati eletti: Graziano Azzalin, Stefano Fracasso, Bruno Pigozzo, Piero Ruzzante, Orietta Salemi, Claudio Sinigaglia, Andrea Zanoni e Francesca Zottis per il PD; la lista Moretti presidente sarà rappresentata da Franco Ferrari e Cristina Guarda, mentre Pietro Dalla Libera è stato eletto per Veneto Civico. Il Movimento 5 Stelle porterà a Palazzo Ferro Fini cinque consiglieri: Jacopo Berti, Simone Scarabel, Erika Baldin, Manuel Brusco e Marco Dalla Gassa. La coalizione che sosteneva Flavio Tosi sarà rappresentata dai “tosiani” Andrea Bassi, Maurizio Conte e Stefano Casali, da Marino Zorzato per Area Popolare e da Giovanna Negro per il Veneto del Fare. Dieci le donne che andranno a prendere posto a Palazzo Ferro Fini (19,6% dell’intero Consiglio; prima era il 6,5%, con quattro elette alle regionali del 2010). I più votati alle regionali del 31 maggio sono risultati Berlato (10.422 voti), Giorgetti (8.468) e Berti (7.904 voti). Dalla data della proclamazione decorre il termine di 10 giorni previsto dal Regolamento del Consiglio regionale per la seduta di insediamento del Consiglio regionale con all’ordine del giorno la elezione del Presidente del Consiglio regionale e dell’Ufficio di presidenza.

Galleria fotograficaGalleria fotografica