Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pederobba, ostacoli sulle strade più buie per causare incidenti

CASSONETTI E TRANSENNE IN MEZZO ALLA STRADA, CACCIA AI TEPPISTI

Il sindaco Marco Turato lancia un appello ai genitori


PEDEROBBA - Durante la notte posizionano cassonetti, transenne o portabici lungo le strade meno illuminate per causare incidenti o danni alle auto. Questi episodi di teppismo succedono sempre più spesso a Onigo di Pederobba: a denunciarli è stata l'amministrazione comunale attraverso un post pubblicato sul profilo Facebook ufficiale del municipio. Gli autori sarebbero già stati individuati e nei loro confronti sono in arrivo provvedimenti. “Il sindaco -si legge nel posto pubblicato- è intervenuto mettendo in campo le pattuglie dei carabinieri, il personale della polizia locale e altri volontari con il preciso intento di debellare questo sciocco e sconsiderato gioco, al fine di prevenire pericoli per le vite umane. Oltre a ciò il Sindaco Marco Turato si sente in dovere di fare un appello a tutti i genitori e a tutti coloro che in qualche modo possono intervenire o avere conoscenza del problema affinché facciano “rinsavire” questi giovani, rendendoli consapevoli di ciò che stanno facendo. Tali azioni che vengono compiuti – conclude il Sindaco - da questi nostri ragazzini, oltre ad essere un pericolo per la società, sono penalmente punibili con condanne che possono segnare irreparabilmente il loro futuro”.