Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, accesso in auto solo ai residenti, a 10 km/h

ALBERELLI E PANCHINE, ECCO LA NUOVA PIAZZA SANTA MARIA DEI BATTUTI

Lunedì via ai lavori, entro sabato la trasformazione


TREVISO  - Oggi è poco più che una strada, dove dominano le auto, punta a diventare una vera piazza con protagonisti pedoni e ciclisti. E' l'obiettivo del Comune per piazza Santa Maria dei Battuti. Dopo l'iter di raccolta ed elaborazione dei suggerimenti da parte dei cittadini, lunedì partiranno i lavori che, entro sabato, trasformeranno il volto di questo spazio urbano.
Innanzitutto il verde: verranno posizionate varie piante, da alberelli alti 4 metri ad arbusti, per ora tutti in vaso (in futuro dovrebbero essere interrati). Creeranno una sorta di slalom per le auto: nella piazza già ora, con la ztl, possono entrare solo residenti e autorizzati, dalla prossima settimana non potranno superare il limite di 10 chilometri orari e dovranno dare la precedenza a chi cammina o pedala. In questo modo, l'amministrazione conta di disincentivare ulteriormente i passaggi motorizzati. I flussi di attraversamento sono già stati ridotti da 40mila a 9.200 veicoli a settimana, con picchi di 120 all'ora negli orari di punta. Resta il corridoio per chi proviene da via San Pancrazio: a differenza di quanto avviene attualmente, l'immissione dalla piazza sarà regolata da uno stop. Non varrà più nemmeno il pretesto di andare a parcheggiare: i dodici posteggi per i residenti, peraltro sottoutilizzati durante il giorno secondo le rilevazioni, saranno spostati nel tratto finale di via Commenda: un centinaio di metri di distanza, spiegano a Ca' Sugana, per di più in gran parte sotto i portici.
Altre novità della piazza: oltre ai plateatici, verranno disposte delle panchine in circolo attorno al monumento, per valorizzarlo e per delimitare uno spazio di aggregazione per attività spontanee. Per invitare a scoprire anche le stradine laterali, spesso molto suggestive, come vicolo S. Pancrazio, vicolo Rovere, ponte Sant'Agata, verrà posizionata una pavimentazione colorata in corrispondenza delle intersezioni. Entro luglio verrà ammodernata l'illuminazione e in seguito, compatibilmente alle risorse disponibili, si valuterà il rifacimento dell'intero fondo
L'intenzione spiegano i tecnici del Comune, è far subito percepire chi si entra in un luogo diverso. Nelle prossime settimane, come spiega il vicesindaco Roberto Grigoletto, si passerà a definire i progetti anche per le piazze Filodrammatici e Sant'Andrea: in questo caso, molti cittadini hanno chiesto di riqualificare, ma di conservare almeno alcuni stalli. Per questo ci si orienterà su una soluzione ibrida, multifunzioni, magari con i parcheggi durante l'inverno e aree libere durante l'estate per ospitare eventi. Definite anche queste operazioni, la pedonalizzazione immaginata dalla giunta potrà dirsi a compimento.