Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, accesso in auto solo ai residenti, a 10 km/h

ALBERELLI E PANCHINE, ECCO LA NUOVA PIAZZA SANTA MARIA DEI BATTUTI

Lunedì via ai lavori, entro sabato la trasformazione


TREVISO  - Oggi è poco più che una strada, dove dominano le auto, punta a diventare una vera piazza con protagonisti pedoni e ciclisti. E' l'obiettivo del Comune per piazza Santa Maria dei Battuti. Dopo l'iter di raccolta ed elaborazione dei suggerimenti da parte dei cittadini, lunedì partiranno i lavori che, entro sabato, trasformeranno il volto di questo spazio urbano.
Innanzitutto il verde: verranno posizionate varie piante, da alberelli alti 4 metri ad arbusti, per ora tutti in vaso (in futuro dovrebbero essere interrati). Creeranno una sorta di slalom per le auto: nella piazza già ora, con la ztl, possono entrare solo residenti e autorizzati, dalla prossima settimana non potranno superare il limite di 10 chilometri orari e dovranno dare la precedenza a chi cammina o pedala. In questo modo, l'amministrazione conta di disincentivare ulteriormente i passaggi motorizzati. I flussi di attraversamento sono già stati ridotti da 40mila a 9.200 veicoli a settimana, con picchi di 120 all'ora negli orari di punta. Resta il corridoio per chi proviene da via San Pancrazio: a differenza di quanto avviene attualmente, l'immissione dalla piazza sarà regolata da uno stop. Non varrà più nemmeno il pretesto di andare a parcheggiare: i dodici posteggi per i residenti, peraltro sottoutilizzati durante il giorno secondo le rilevazioni, saranno spostati nel tratto finale di via Commenda: un centinaio di metri di distanza, spiegano a Ca' Sugana, per di più in gran parte sotto i portici.
Altre novità della piazza: oltre ai plateatici, verranno disposte delle panchine in circolo attorno al monumento, per valorizzarlo e per delimitare uno spazio di aggregazione per attività spontanee. Per invitare a scoprire anche le stradine laterali, spesso molto suggestive, come vicolo S. Pancrazio, vicolo Rovere, ponte Sant'Agata, verrà posizionata una pavimentazione colorata in corrispondenza delle intersezioni. Entro luglio verrà ammodernata l'illuminazione e in seguito, compatibilmente alle risorse disponibili, si valuterà il rifacimento dell'intero fondo
L'intenzione spiegano i tecnici del Comune, è far subito percepire chi si entra in un luogo diverso. Nelle prossime settimane, come spiega il vicesindaco Roberto Grigoletto, si passerà a definire i progetti anche per le piazze Filodrammatici e Sant'Andrea: in questo caso, molti cittadini hanno chiesto di riqualificare, ma di conservare almeno alcuni stalli. Per questo ci si orienterà su una soluzione ibrida, multifunzioni, magari con i parcheggi durante l'inverno e aree libere durante l'estate per ospitare eventi. Definite anche queste operazioni, la pedonalizzazione immaginata dalla giunta potrà dirsi a compimento.