Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Villorba, sul corpo, ritrovato in una canaletta, segni di percosse

CADAVERE IN UN FOSSO, SI INDAGA PER OMICIDIO

Vito Lombardi, 47 anni, trovato morto in aperta campagna


VILLORBA - Il cadavere di un uomo è stato ritrovato questo pomeriggio in aperta campagna, in comune di Villorba, al confine con Ponzano. Si tratta di Vito Lombardi, un 47enne, originario di Caserta e pregiudicato, ma da tempo residente a Treviso, in Borgo Capriolo: l'ipotesi su cui stanno indagando gli inquirenti è quella di omicidio. Il corpo, infatti, presentava numerose echimosi ed un forte trauma al capo (colpito da un corpo contundente), come i segni di un pestaggio, anche se non risulterebbero ferite da arma da taglio o da fuoco. La salma è stata gettata in una canaletta di irrigazione, in mezzo ai vigneti, nei pressi dell'incrocio tra via Pola e via Colombero: ad accorgersi del cadavare, un operaio addetto allo sfalcio dell'erba, che ha dato l'allarme intorno alle 13.30. L'uomo non dava più sue notizie da qualche giorno ma nessuno ne aveva denunciato la scomparsa. La morte risalirebbe a circa dodici ore fa. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco, per estrarre la vittima dal fossato, insieme al pm di turno Valeria Sanzari e ai carabinieri, coordinati dal comandante provinciale Ruggiero Capodivento. Le indagini sono affidate ora gli uomini del nucleo investigativo dell'Arma. "Un efferato omicidio, uno shock per la nostra comunità": ha commentato il sindaco di Villorba, Marco Serena. La principale pista investigativa porta ad un regolamento di conti in Borgo Capriolo. Il movente? Trapela l'ipotesi della pista passionale.