Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'ex allenatore del Treviso atteso da un'avventura in Medio Oriente

DAVIDE TENTONI EMIGRA IN PALESTINA, ALLENERÀ L'AHLI KHALIL

"Sono entusiasta, per me si aprono scenari davvero stimolanti"


TREVISO - Davide Tentoni, ex allenatore del Calcio Treviso, sarà il prossimo mister della squadra palestinese dell'Ahli Khalil di Hebron, Cisgiordania. Anzi, inizierà come assistente di Stefano Cusin, il quale però è destinato a diventare il titolare della panchina della nazionale, e quindi Tentoni ne prenderà il posto,diventando anche l'assistente in nazionale. Dice Tentoni: "Mi attende un mondo completamente diverso: è questo che mi affascina, andare in un contesto così nuovo. Si aprono scenari davvero stimolanti. All‘inizio c‘era il rischio di diventare subito capo allenatore dell‘Ahli e sinceramente la prospettiva un po‘ la temevo, anche perché è la prima volta che vado all‘estero e mi pareva un po‘ traumatico, invece avere al fianco in questi mesi un traghettatore penso sia un vantaggio, così potrò ambientarmi, conoscere la lingua e le abitudini."
Che club è l’Ahli rispetto al campionato palestinese?
"Il più importante, come serietà e crescita professionale, ed un presidente dalle idee validissime. Siamo i detentori della Coppa di Palestina e ad agosto faremo la Supercoppa contro i vincitori dello scudetto; inoltre parteciperemo alla Champions asiatica. Nella rosa ci sono 7 nazionali e l’obiettivo è vincere il campionato: diciamo che il loro torneo è paragonabile alla nostra Lega Pro: livello tattico bassino ma c‘è interesse e passione, stadi da 20-30 posti, i ragazzini giocano tutti in strada. Sono proprio euforico: chiaro, dovrò lasciare la famiglia a Bergamo ma tutti mi hanno sostenuto ed incentivato in questa mia scelta. Dal 19 luglio torneremo nel Veneto, faremo la preparazione a Borgo Valsugana poi a Castiglion Fiorentino; amichevoli con Napoli, Atalanta, Cittadella, Bologna, forse Milan."