Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Due vicentini, di 31 e 27 anni, in difficoltà sul monte Colombera

PERDONO IL SENTIERO, ESCURSIONISTI BLOCCATI SUL GRAPPA

Recuperati dal soccorso alpino grazie ad una app sul cellulare


CRESPANO DEL GRAPPA - Partiti da Madonna del Covolo lungo il sentiero numero 104, due escursionisti vicentini di, 31 anni e 27 anni, hanno proseguito il loro itinerario imboccando al bivio il sentiero numero 102. Lungo il percorso hanno però perso la traccia iniziando a salire il ripido canale che porta al Monte Colombera, finché sono rimasti bloccati, senza poter più proseguire, né ritornare sui propri passi. L'allarme dal Suem 118 di Treviso è stato lanciato attorno alle 11,30 al Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa che, grazie ad un'apposita applicazione, è riuscito a risalire, attraverso un messaggio inviato al cellulare dei ragazzi, alle loro coordinate Gps. Una squadra, mentre un'altra si preparava in supporto alle operazioni, lasciata la jeep sulla strada Cadorna, si è poi avvicinata a piedi risalendo il canale. Il tempo, tra pioggia e grandine, ha finalmente concesso una tregua, così è potuto intervenire l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore che, dopo averli individuati, ha recuperato i due amici con un verricello di 15 metri, per trasportarli a valle.