Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il vernissage della mostra “I trasporti delle opere d’arte in Lombardia e a Venezia durante la Prima guerra Mondiale: 1915-1918”

PRESTIGIOSO APPUNTAMENTO A BRUXELLES PER I SOLISTI DI RADIO VENETO UNO

Ospiti all'Europarlamento e nella dimora dell'ambasciatore italiano Alfredo Bastianelli







BRUXELLES - Doppio prestigioso appuntamento nella capitale d'Europa per i Solisti di Radio Veneto Uno. L'orchestra da camera della nostra emittente è stata ospite a Bruxelles il 16 e 17 giugno scorsi per due concerti di assoluto rilievo: al Parlamento Europeo e all'Ambasciata italiana.

 

Le due date si inseriscono nel progetto avviato con la nuova edizione del Prosecco Classic Festival, rassegna musicale quest'anno anno dedicata alla ricorrenza del centenario della Grande Guerra che nel nostro territorio ha visto uno dei teatri più tragici. La manifestazione, infatti, intende onorare tutte le vittime, civili e militari, di ogni nazionalità. Per infondere un seme di pace e di umanità, che unisca nel ricordo quanti hanno patito le sofferenze e gli orrori della guerra: donne, anziani, incolpevoli bambini privati di tutto, e con loro chiunque abbia onorato la propria bandiera con la vita, a prescindere dalla nazionalità e dal fronte di appartenenza.

 

La prima esibizione della trasferta a Bruxelles si è svolta in occasione della vernice della mostra "The Transport of the Masterpieces in Lombardy and Veneto during the First World War in the Images of the Pinacoteca di Brera" (“I trasporti delle opere d’arte in Lombardia e a Venezia durante la Prima guerra Mondiale: 1915-1918 - nelle fotografie della Pinacoteca di Brera”) presso la "Yehudi Menuhin Area", esclusivo spazio espositivo all'interno del Parlamento Europeo, intitolato ad uno dei più grandi violinisti di sempre. L'esposizione evidenzia l'attività meritoria svoltasi per la prima volta durante un conflitto: la messa in salvo, dalle devastazioni della guerra, di opere appartenenti al patrimonio artistico del Veneto e della Lombardia. Protagonista di questa incommensurabile azione di salvaguardia culturale la Pinacoteca di Brera di Milano.

L'evento di Bruxelles è stato reso possibile grazie all'egida dell'europarlamentare trevigiano David Borrelli, presidente del gruppo EFDD (Europe of Freedom and Direct Democracy), e organizzato da "In Brera Pinacoteca" ex Soprintendenza di Brera, dall'Istrid, e con il prestigioso supporto del Comando Militare Esercito Lombardia.

Motivo d'orgoglio, per I Solisti di Radio Veneto Uno, segnare con una tappa internazionale e in sinergia con un evento storico così importante per la cultura, le celebrazioni per il centenario della Grande Guerra.

Ma non solo. L'ensemble ha avuto l'immenso onore di essere invitato, il giorno successivo, a suonare presso la residenza di sua Eccellenza Alfredo Bastianelli, Ambasciatore d'Italia nel Regno del Belgio dove un pubblico selezionato e competente ha assistito al concerto dell'orchestra diretta dal Maestro Giorgio Sini, con solisti Luca Fiorentini, al violoncello e Paolo Tagliamento, al violino, impeccabili nelle loro apprezzatissime interpretazioni di brani di Vivaldi e Paganini.

 

Felici di questa straordinaria esperienza, il nostro ringraziamento va a Sua Eccellenza l'Ambasciatore Alfredo Bastianelli, per aver impreziosito la nostra trasferta con la sua ospitalità, e all'europarlamentare David Borrelli, e a tutto il suo staff, per l'ineccepibile organizzazione capace di condensare in pochi giorni eventi di così alto livello qualitativo.

 

La seconda stagione del Prosecco Classic Festival è iniziata lo scorso 23 maggio (data significativa, essendo la vigilia dell'entrata in guerra dell'Italia) a Giavera del Montello presso il British War Cemetery e nella Chiesa dei SS. Giacomo e Cristoforo con un concerto alla presenza del Console Onorario Ivor Coward e che ha avuto il personale gradimento e patrocinio da Sua Eccellenza Christopher Prentice, Ambasciatore del Regno Unito in Roma.


Le celebrazioni in ricordo delle vittime nel centenario della Grande Guerra proseguiranno con un nuovo appuntamento trevigiano. Domenica 28 giugno l'orchestra da camera I solisti di Radio Veneto Uno sarà a Pederobba, nella piazza principale dalle 20.30 (oppure, in caso di pioggia nella prospicente Chiesa parrocchiale).

Il concerto è preceduto da una breve ma solenne cerimonia presso il più grande Sacrario Militare eretto in Italia ove riposano i Soldati Francesi caduti sul fronte del Piave e sul Monte Tomba e, ovviamente, in onore anche di tutte le vittime civili.

 

L'orchestra da camera I Solisti di Radio Veneto Uno:

Violini: Chiaki Kanda, Matteo Anderlini, Matteo Valerio, Valeria Zanella

Viole: Francesca Levorato, Alberto Salomon

Violoncelli: Luca Fiorentini, Lorenzo Parravicini

Contrabbasso: Mattia Corso

Solisti: Paolo Tagliamento, violino, Luca Fiorentini, violoncello

Direttore: Giorgio Sini.