Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I 740 migranti tratti in salvo nel Canale di Sicilia

PROFUGHI, PREVISTI ALTRI 100 ARRIVI IN VENETO

La decisione presa dal Ministero dell'Interno


VENEZIA - Nuovi arrivi di profughi in Veneto previsti nelle prossime ore. E' quanto annunciato al termine delle operazioni di sbarco avvenute domenica a Crotone e coordinate dalla Prefettura locale. I 740 migranti tratti in salvo nel Canale di Sicilia dal rimorchiatore lussemburghese Bourbon Argo, verranno trasferiti in diversi centri d'accoglienza dislocati in tutta Italia, soprattutto al nord. Questa la ripartizione decisa del ministero dell'Interno: 150 profughi verranno trasferiti in Toscana, 100 in Veneto, Lombardia e Piemonte, 50 nelle Marche, 30 in Molise, 22 in Emilia Romagna, 20 in Basilicata e i restanti in centri calabresi.