Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Intervista alla presidente Dotmob Laura Finotto

CULTURA E IMPRESA A SUON DI JAZZ

Partita la terza edizione della rassegna GaiaJazz


ODERZO - Terza edizione della rassegna GAIAJAZZ Musica&industria, progetto integrato che unisce l’ascolto della musica jazz alla conoscenza di realtà imprenditoriali e culturali che rappresentano un valore per il territorio. Due Mercoledì e due Venerdì in un collage di eventi nei quali importanti musicisti professionisti che rappresentano la storia, il presente ed il futuro del jazz italiano e giovani talenti interpretano questo incredibile genere musicale, seguendo il filo rosso che è l’influenza americana vista da varie prospettive musicali.

MERCOLEDÌ 17 GIUGNO: nell’incantevole piazza di Portobuffolè, il primo appuntamento con Francesco Bearzatti e Tinissima 4et: quartetto già entrato nella storia del jazz contemporaneo. Un concerto dove la musica racconta poeticamente la storia del leggendario cantautore e attivista politico Woody Guthrie vissuto nell'America della Grande Depressione, delle lotte sindacali, delle speranze del New Deal. Artista che ha influenzato grandi cantautori come Bob Dylan, Phil Ochs, Joan Baez, Bruce Springsteen, Joe Strummer e altri ancora.

MERCOLEDÌ 24 GIUGNO: ancora un appuntamento nel borgo di Portobuffolè con Guido Pistocchi, in onore del grande musicista italiano Marco Tamburini, scomparso da poco. Il grande Armstrong, ha insegnato che il jazz non è da cercare nel “tema”, cioè nella “melodia del brano” l’ opinione di G.Pistocchi profondo conoscitore e interprete del musicista. Nella sua lunga carriera ha suonato con R.Mussolini, L. Luttazzi, M. Rosa, G. Sanjust, G.Basso, D. Piana, H. Gualdi, T. De Piscopo, A. Pozza, L. Milanese, G. Pillot, S. Bagnoli, G. Azzolini, G. Cazzola ecc. Nella musica leggera, con L. Battisti, Mogol, B. Canfora, E. Morricone, R. Arbore. Guido Pistocchi è stato insegnante di un grande trombettista e compositore, Marco Tamburini: eclettico musicista che ha rappresentato il trait d’union fra i grandi jazzisti italiani della vecchia guardia ed i giovani musicisti, quando i tempi e le attenzioni erano rivolte altrove. In questo concerto è accompagnato dai musicisti Lino Brotto, Loris Veronesi, Bruno Cesselli, Mattia Magatelli.

VENERDÌ 26 GIUGNO di nuovo a Villa dei Carpini a Camino di Oderzo chiude la rassegna, la brillante ed energetica Big Evolution Band diretta dal professor Walter Bonadè. Il termine band richiama alle origini, ovvero alla banda di fiati e allo stesso tempo si associa a big, rivelando il modello a cui si ispira la big band americana, rinata negli anni '50 soprattutto con gli ensemble di Count Basie e Duke Ellington e la rilettura in chiave jazzistica per grossi organici di elementi del vecchio swing, talvol- ta rock e persino della musica colta europea. Evolution perché questa Band nasce con l'intento di allargare l'orizzonte musicale dei musicisti che ne fanno parte, portando quindi ad una loro evoluzione tecnica ed espressiva.

MERCOLEDÌ 01 LUGLIO Si prosegue a Villa dei Carpini (Camino di Oderzo) con
l’entusiasmante jam session Play Your Sound: un incontro tra musicisti che amano improvvisare e usare il linguaggio della musica per comunicare il desiderio di condividere.
Apre la serata l’House band del Blueboard Music Workshop. Blueboard è un corso di perfezionamento Organizzato da Dotmob in collaborazione con i maestri Lino Brotto e Loris Veronesi, ed è aperto a tutti i musicisti che vogliono addentrarsi nel mondo del jazz assorbendone la tecnica, la cultura e lo spirito.