Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Manildo: "Edificio tra i più pregiati, deve restare della comunità"

PALAZZO SCOTTI NON SI VENDE, MA DOVRÀ ESSERE APERTO

Allo studio una formula pubblico privato come per Ca' dei Ricchi


TREVISO - Palazzo Scotti non si vende, ma verrà aperto alla cittadinanza. A ribadirlo è Giovanni Manildo. Il sindaco sottolinea come l'edificio di via Toniolo sia uno dei pezzi pregiati, per valore architettonico, del patrimonio immobiliare del Comune e dunque Ca' Sugana non ha alcuna intenzione di disfarsene. L'ex sede dell'Apt e dell'assessorato al Turismo tuttavia necessita di alcuni lavori di ristemazione, soprattutto ai piani superiori: non un intervento particolarmente impegnativo, dato che le perizie tecniche non hanno evidenziato problemi di statica, ma comunque troppo rilevante per l'attuale capienza delle casse comunali. Puntando comunque a riaprire il palazzo, l'amministrazione sta studiando una formula pubblico-privato, sulla falsariga dell'accordo messo in atto per Ca' dei Ricchi. Una volta stabilito lo strumento, si definirà quali potranno essere gli effettivi utilizzi. Tra gli obiettivi della giunta, rendere fruibile da tutti l'androne al pian terreno, anche nell'ottica dell'imminente pedonalizzazione di piazza Sant'Andrea e delle vie limitrofe.