Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, inviti a ricorrere per ottenere le somme perse

SMS AI PENSIONATI: "OCCHIO ALLE TRUFFE"

Paolino Barbiero (Cgil) lancia l'allarme


TREVISO - Attenzione agli sms di truffatori e speculatori che invitano a presentare ricorso per ottenere il denaro perso in seguito al blocco delle pensioni. A lanciare l'allarme ai pensionati trevigiani è Paolino Barbiero, segretario generale dello SPI CGIL di Treviso che interesserà del caso anche la polizia postale: le comunicazioni provengono da apparecchi informatici e hanno lo scopo di scucire soldi agli anziani per inutili ricorsi che ora avrebbero un esito scontato. “La sentenza della Corte Costituzionale sul blocco delle pensioni ha creato molte legittime aspettative -ha spiegato Barbiero- I pensionati però devo stare in guarda da chi promette loro miracoli e cifre mirabolanti perché i truffatori sono in agguato. Il blocco ha coinvolto circa 88mila dei 250mila pensionati trevigiani. Sono però 72mila coloro che potrebbero ottenere, visto il decreto legge varato dal Governo, un ritorno economico. Infatti, tutti i pensionati che percepivano fino al 1 gennaio 2012 1.441 euro non sono stati toccati dal blocco della rivalutazione. Per poter verificare il danno subito è necessario aspettare la conversione in legge del decreto che potrebbe subire modifiche in particolare per le pensioni che stanno sulla fascia dei 3mila euro lordi. Solo successivamente alla conversione in legge si potrà capire chi ha titolo al rimborso in che termini la normativa recepisce la sentenza della Consulta e che tipo di azioni mettere in atto. Inoltre, ritenendo insufficiente la restituzione delle somme, il sindacato sta già pensando in provincia di Treviso a promuovere cause pilota, senza far sborsare ulteriori denari ai pensionati. Ma dobbiamo aspettare e vedere”.