Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Tribunale del Riesame rigetta l'istanza di carcerazione del 59enne

DELITTO DI CESSALTO, SGROI DEVE RIMANERE IN CARCERE

L'uom soffoc˛ con un cuscino l'anziana madre a Cessalto



CESSALTO
– (gp) Francesco Sgroi rimarrà rinchiuso nel carcere di Treviso. Il Tribunale del Riesame ha infatti respinto l'istanza avanzata dal legale dell'uomo, l'avvocato Marco Rebecca, che chiedeva la modifica della misura cautelare in una meno afflittiva, come ad esempio il ricovero in una casa di cura per monitorare e curare le condizioni fisiche del 59enne di Cessalto che, nella casa di via Isonzo, ha soffocato con un cuscino l'anziana madre, l'89enne Amelia Zina Castagnotto.

Le tendenze suicide dell'uomo non sono sufficienti per i giudici per permettergli la scarcerazione o il trasferimento in un'altra sede: Sgroi, che da giorni ormai è sotto terapia farmacologica, rimane dunque dietro le sbarre e controllato a vista 24 ore su 24. L'avvocato Rebecca, a fronte della decisione del Riesame, sta valutando se presentare o meno ricorso in Cassazione. La Procura di Treviso nel frattempo continua le indagini: l'uomo risulta indagato per omicidio volontario aggravato dal vincolo di famiglia e dalla minorata difesa.

Nessun elemento fa pensare che il delitto sia stato premeditato. L'autopsia del resto aveva confermato che l'anziana era morta per soffocamento, che non aveva segni di violenza sul corpo (dunque non c'è stata colluttazione) e che aveva tentato fino all'ultimo di difendersi dalla furia omicida del figlio, scatenata pare da alcuni errori nella compilazione del 730 che avrebbero potuto far perdere la casa Ater alla madre e anche la pensione di reversibilità del marito defunto erogata dalle autorità francesi.