Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestato, processato per direttissima e liberato un 22enne di Casale sul Sile

FERMATO PER UN CONTROLLO AGGREDISCE I VIGILI: IN CELLA

eč accusato di violenza e resistenza a pubblico ufficiale



PREGANZIOL
– (gp) Doveva essere un normale controllo stradale ma per due agenti della Polizia Locale di Preganziol si sarebbe trasformato in una vera e propria aggressione. Protagonista un 22enne di Casale sul Sile, che dopo la sua reazione è stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Processato per direttissima, è stato rimesso in libertà in attesa giudizio e l'udienza è stata rinviata a gennaio.

Stando a quanto contestato dalla Procura di Treviso, il ragazzo sarebbe stato fermato lungo il Terraglio al volante della sua Opel: il giovane viaggiava con un coetaneo ed entrambi erano senza le cinture di sucrezza allacciate. Una volta chiesti i documenti al 22enne per elevargli la multa, il giovane avrebbe perso la testa mettendosi a urlare contro i vigili: “A quelli che spacciano non fate nulla, a me rompete i c...., mi avete rotto il c...., ridatemi i documenti” avrebbe detto. A quel punto il ragazzo sarebbe sceso dall'auto per riprendersi patente e libretto e avrebbe strattonato il primo agente.

In soccorso è intervenuta la collega. Entrambi sono stati presi di mira dal 22enne: il primo è stato spinto a terra e si è procurato la frattura di un dito per una prognosi di 45 giorni mentre la seconda se l'è cavata con una manata al volto giudicata guaribile in 5 giorni.