Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Processata per direttissima una 31enne trevigiana: patteggia 8 mesi

SFASCIA LA CASA E AGGREDISCE DUE AGENTI: ARRESTATA

Era accusata di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale



TREVISO
– (gp) Dopo una serata di festa a Padova, alzando un po' il gomito, sarebbe tornata nella sua abitazione sfasciando ogni cosa che le capitava a tiro e prendendosela anche con gli agenti di polizia inviati sul posto dai vicini di casa.

Protagonista una ragazza trevigiana di 31 anni che è finita in manette (il pm ha concesso da subito gli arresti domiciliari) per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Processata per direttissima, la giovane ha patteggiato 8 mesi di reclusione ottenendo la sospensione condizionale della pena e riottenendo la piena libertà.

Stando a quanto sostenuto dagli inquirenti la 31enne, dopo essere stata allontanata da due locali padovani assieme al fidanzato, un coetaneo, avrebbe fatto ritorno a Treviso. Visibilmente alterata, dopo essere entrata nell'abitazione di viale Nazioni Unite, avrebbe iniziato a sfasciare l'appartamento lanciando a terra ogni cosa che le sarebbe capitata sotto mano. In più si sarebbe ferita sfondando la vetrata di una porta.

I vicini, sentendo le urla e il trambusto, hanno chiamato il 113 facendo intervenire una volante della Polizia. Una volta entrati nell'appartamento, mentre il fidanzato era seduto tranquillamente sul divano, lei avrebbe iniziato a scagliarsi contro gli agenti procurando a entrambi ferite giudicate guaribili in cinque giorni di prognosi.