Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Il Prefetto Marrosu: "Qui non possono restare a lungo"

IN STAZIONE UN CENTRO DI ACCOGLIENZA PER PROFUGHI

Venti migranti ospitati, in 22 sono ospitati a Olmi


TREVISO - Sono una ventina i migranti che da oggi sono ospiti del centro di prima accoglienza creato in uno spazio della stazione ferroviaria di Treviso, l'ex negozio "Mondadori", da tempo inutilizzato e aperto solitamente d'inverno per ospitare i senza tetto trevigiani. Una ventina di profughi sono arrivati, a bordo di un pullman, verso le 9 del mattino: sono quasi tutti ghanesi, in Italia da neppure 72 ore. Altri undici stranieri sono arrivati nel pomeriggio ma solo uno è stato ospitato in stazione; per altri dieci sono state trovate soluzioni alternative. A prestare loro soccorso è la Croce Rossa di Treviso che ha trasportato all'interno dell'ex negozio sacchi a pelo, acqua, viveri, brande, sedie, biancheria intima. Nel corso della giornata gli stranieri sono stati trasportati alla Caritas, per una doccia, e poi presso il presidio della "Madonnina"; due tra loro, i più provati, soffrivano di problemi intestinali e di dissenteria e sono stati trasportati presso il Ca' Foncello. Nei prossimi giorni è previsto l'arrivo di ulteriori 50 migranti che per ora saranno sempre dislocati presso la stazione, a meno che non si liberino posti letto nelle varie cooperative e associazioni che hanno assorbito ben 50 dei 130 profughi arrivati con questa nuova ondata. Per il Prefetto Maria Augusta Marrosu si tratta di una situazione temporanea, che potrebbe durare al massimo una decina di giorni.
Ore 9, alla stazione di Treviso arriva il primo pullman di profughi


























L’arrivo a San Biagio di Callalta di un gruppo di migranti, avvenuto nel primo pomeriggio di oggi, è stato al centro di incontri e contatti in questi giorni tra la Caritas, a cui spetta la gestione dell’ospitalità, e il sindaco Alberto Cappelletto. Il gruppo composto da ventidue profughi, tutti identificati, in larga parte di religione cattolica, è ospitato in alcuni locali privati in via Verona 16 a Olmi. “Ho voluto seguire da vicino la vicenda – spiega il Sindaco – per verificare che ci siano tutti i requisiti per un inserimento senza traumi nella nostra comunità e ci siano i presupposti per garantire condizioni di sicurezza dal punto di vista sociale e sanitario. Mi conforta il fatto che i migranti saranno costantemente seguiti da alcuni operatori della Caritas con i quali saremo in continuo contatto al fine di evitare problemi nel periodo in cui gli ospiti rimarranno nel territorio di San Biagio”. Entro domani sarà fornite al Comando di Polizia locale tutta la documentazione personale per poter procedere ai controlli di legge.
La Croce Rossa provvede a portare sacchi a pelo, acqua e sedie