Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Dal 18 al 25 luglio il festival dell'asolano, Grappa e Montello

LA MEMORIA GUIDA I RIBELLI A "VACANZE DELL'ANIMA" 2015

In apertura l'incontro con il cantante professore, Roberto Vecchioni


ASOLO - La memoria non è materia da lasciare all’appannaggio degli storici, ma strumento degli innovatori, dei ribelli che cercano nuovi percorsi per trasformare il futuro. La Memoria guida i ribelli è il tema della VI edizione di Vacanze dell’anima, il festival culturale dedicato al territorio tra Pedemontana del Grappa, Colli Asolani e Montello previsto nel periodo tra il 18 e il 25 luglio. 30 gli appuntamenti ad ingresso gratuito - fra incontri, spettacoli, workshop, laboratori, visite guidate e degustazioni – che compongono un viaggio nei luoghi del paesaggio - siti storici, ambientali e di produzione, con proposte pensate per attivare la cittadinanza e i visitatori.
Il significato di questo tema dalle parole dell'ideatore e direttore artistico di Vacanze dell'Anima, Loris De Martin.


La rassegna - costruita con la rete di attori locali (capofila Confartigianato AsoloMontebelluna, a cui si affiancano numerosi attori pubblici e privati) e la collaborazione straordinaria di Slow Food Italia e Unesco - si apre il 18 luglio con il "professore della musica italiana", Roberto Vecchioni e un omaggio alla memoria come motore di cambiamento, in un luogo simbolo dalla Grande Guerra di cui quest’anno ricorre il Centenario. L'incontro, previsto alle 20.30 nello scenario naturale di Cima Monte Tomba, è anticipato da una visita guidata (dalle 9 alle 17) sul massiccio del Grappa. La giornata termina con Jump, un inno a “saltare” verso il cambiamento, il concerto del coro Note innate, composto da 50 ragazzi.


Domenica 19 luglio giornata dedicata alla terra, all'agricoltura e biodiversità. Il festival si sposta ad Asolo, con una mostra mercato di prodotti tipici a km 0 e sfiziose degustazioni nei locali del borgo. La sera, al centro La Fornace, il biologo Carlo Modonesi guida la riflessione sull’uso sostenibile dei fitofarmaci (ore 20.30) e gli Yo Yo Mundi presentano Terra Madre, Sorella Acqua, fratello seme, spettacolo di musica e narrazione nato in collaborazione con il centro studi di Slow Food. Alle 21.45 al Teatro Duse, lo spettacolo teatrale di Francesca Manieri e Federica Rosellini, ispirato alla biografia e all’opera della fotografa Diane Arbus.

Lunedì 20 luglio alle 18, nella sala consiliare di Maser, viene presentato il progetto Unesco Riserve della Biosfera. L’appuntamento, aperto a tutti, rappresenta il momento conclusivo di tre workshop, riservati ad amministratori pubblici e imprese, e realizzati con la partecipazione di 5 delegazioni europee, per riflettere sulla candidatura del territorio al prestigioso riconoscimento, centrato su un percorso concreto e partecipato verso lo sviluppo sostenibile. Il tema della sostenibilità è al centro anche dell’incontro con il wine-maker e presidente di VinNatur Angelino Maule e il curatore di Slow Wine Fabio Giavedoni (ore 20). A seguire il concerto del coro Jupiter Voices e dell’Ensemble giovani armonie e unadegustazione di prodotti e vini biologici.
  
Martedì 21 a Monfumo, in scena la memoria al femminile e il ruolo delle donne nello sviluppo, con Carmen Leccardi della Fondazione Elvira Badaracco (ore 20.30 scuole elementari). La serata prosegue con uno spettacolo inedito: Hi Jack fa rivivere la storia straordinaria di Giovanni Costa, cercatore d’oro che a fine Ottocento lasciò la sua Pederobba per partire alla volta dell’Alaska. Riscoperta solo di recente, grazie ad un lavoro di ricerca di Dario De Bortoli, la vicenda è stata al centro di un laboratorio residenziale che ha coinvolto otto artisti e diversi linguaggi, per recuperare la memoria di Giovanni detto Jack attraverso un’opera collettiva, intensa e coinvolgente. 
 
Se il territorio è testimone della Storia, anche il corpo è sempre portatore di una memoria che spesso risale al periodo neonatale o prenatale: mercoledì 22 alle 20.30 la chiesa di Santa Lucia a Castelcucco ospita un incontro con Paolo Casartelli, biologo molecolare e terapeuta, fra i massimi studiosi del modello cranio-sacrale. A seguire, il concerto del trio Minimal Klezmer.
 

Giovedì 23 ad Asolo
 (21.30), la chiesa di San Gottardo fa da cornice al concerto della prestigiosa orchestra pechinese Golden Sails Symphony Orchestra, composta da 140 giovani elementi e diretta dal maestro Zheng Liu, in Italia per altre tre tappe prestigiose, a Verona, Venezia e Firenze.
















Venerdì 24
 all’ex Caserma San Zeno di Cassola, Piercarlo Grimaldi, rettore dell’Università di Scienze Enogastronomiche di Pollenzo-Bra, in dialogo con il pianista Filippo Faes, racconta il progetto Granai della Memoria: nato dall’ateneo fondato da Slow Food, consiste nella creazione di un archivio in rete che custodisce la voce e la testimonianza di contadini, operai, imprenditori, artigiani, partigiani, detentori di storie e di saperi spesso dimenticati. A seguire, lo spettacolo L’albero storto - una storia di trincea: Beppe Casales, affiancato dalla chitarra di Isaac De Martin e dal coro Valcavasia fa rivivere la memoria della vita quotidiana dei soldati al fronte durante la Grande Guerra.

 
Il viaggio di Vacanze dell’anima si conclude sabato 25 luglio con un momento di convivialità. Al Museo Canova di Possagno si terrà una cena sostenibile curata da Slow Food Veneto e dai ristoratori locali, con un menù ispirato dallo chef Galdino Zara. Prima della cena, alle ore 18, la proposta di una visita guidata al Museo. La cena sarà occasione per una riflessione sul tema dello spreco alimentare, che coinvolge l’intero pianeta e riprende il senso profondo del Festival: il percorso di Vacanze dell’Anima nasce infatti per stimolare un nuovo modello di sviluppo, per valorizzare e non sfruttare il territorio, con il contributo degli attori locali e di saperi, sensibilità, esperienze internazionali.

Vacanze dell'Anima è promosso e patrocinato da 14 Comuni, ideato da Loris De Martin, sostenuto da Treviso Glocal e da Ebav-Ente Bilaterale Artigianato Veneto, insieme a numerose aziende locali. Sinergico al piano strategico dell’IPA Pedemontana del Grappa e Asolano e all’interno del circuito Reteventi, l’evento è inoltre patrocinato da Provincia di Treviso e Regione del Veneto.
Eventi musicali in collaborazione con Gioie Musicali - XI Rassegna Musicale Internazionale Giovanile.

Per info www.vacanzedellanima.it