Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ridotte anche le emissioni di CO2, accordo con la societą Energon

PISCINE COMUNALI, SVOLTA GREEN PER L'ENERGIA

Nuova centrale termica, bolletta tagliata del 10%


TREVISO - Piscine comunali di Treviso a risparmio energetico. L’impianto sportivo, gestito dalla società Natatorium, può contare da alcune settimane su una rinnovata centrale termica: un sistema integrato, innovativo progettato e governato con una partneship con l’azienda specializzata Energon Escon. Si tratta di una delle strutture green, con una riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2, più grandi in Italia inserite in complessi sportivi d’Italia. Cuore del nuovo sistema, in sostanza, è un cogeneratore, un motore alimentato a metano che produce energia elettrica e calore per l’illuminazione, il riscaldamento (e il rinfrescamento in estate) e tutte le altre funzioni delle piscine e dell’attiguo palazzetto, come spiega Paolo Sandali, direttore commerciale di Energon. 
Grazie alla combinazione con una pompa di calore e nuove caldaie il meccanismo può sopperire anche ai picchi di richiesta di energia. Ma soprattutto, l’impianto consentirà un consistente risparmio: circa il 10% sulla bolletta standard di luce e gas da 300mila euro pagata finora dalla società sportiva. A questi poi vanno aggiunti altri 6-7mila euro di manutenzione e costi di gestione. L’investimento complessivo  ammonta a 325mila euro, sostenuti da Energon, in cambio della gestione decennale. Quello sulla centrale termica è l’ultimo intervento di grossa portata al Centro Natatorio, in un piano di ristrutturazioni da oltre 5 milioni di euro in 15 anni, ricorda il presidente Roberto Cognonato
Ogni anno, tra manifestazioni, corsi e semplici utenti, le piscine comunali sono frequentate da oltre 300mila persone all’anno, seguite da uno staff di 90 addetti