Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Sono membri della banda di ladri sgominata sabato

VOLEVANO LA SUA AUTO, PADRE PESTATO DAI FIGLI

Autori i fratelli Adrian e Giulian Antochi, di 20 e 24 anni


ORMELLE - Hanno malmenato a sangue il proprio padre per ottenere la sua auto: serviva loro per mettere a segno altri furti visto che la vettura che utilizzavano era stata distutta in un incendio. Un'aggressione brutale, quella messa a segno dai due figli dell'uomo, un 50enne romeno. Vennero utilizzate mazze, bastoni e perfino una spada giapponese, una katana. La vittima dell'agguato, avvenuto nella notte dello scorso 8 giugno a Roncadelle di Ormelle, ha riportato fratture ad una mano e ad un braccio. Feriti anche un connazionale 60enne che ospitava da qualche tempo l'uomo ed il figlio di quest'ultimo, un 35enne che si è procurato una lacerazione del rene e lesioni ad un polmone. Il giovane è stato ricoverato presso l'ospedale di Oderzo per almeno due settimane. Gli aggressori sono, come detto, i figli del 50enne: Adrian e Giulian Antochi, di 20 e 24 anni, di San Polo di Piave. Nei loro confronti il gip del Tribunale di Treviso ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per tentata rapina e lesioni gravi. Stessa misura anche per Georgian Boby Padurariu, 29 anni, il 27enne Nicolae Tematoru e Luca Cescon, 23enne di Ponte di Piave. Anche loro hanno partecipato quella notte alla "spedizione punitiva". I cinque malviventi erano già stati arrestati venerdì scorso dai carabinieri di Montebelluna perchè autori di almeno 36 furti messi a segno nella Marca in bar e abitazioni e si trovano già in carcere per questo motivo. L'unico della banda che era finito in manette in quell'operazione e non è però coinvolto in questa vicenda è Ionel Tematoru, 19 anni. Il padre 50enne aveva da qualche tempo lasciato l'abitazione in cui viveva con i figli, disapprovandone i comportamenti, e si era trasferito a Roncadelle di Ormelle, a casa di un amico e del figlio. Adrian e Giulian Antochi pretendendevano da lui la consegna delle chiavi della sua Fiat Punto e per questo motivo, alla mezzanotte dell'8 giugno scorso, si presentarono da lui per minacciarlo. Il 50enne riuscì a opporsi anche grazie all'aiuto del padrone di casa. Verso le 3.30 i figli però tornarono presso l'abitazione con tre complici per vendicare quel "no" da parte del genitore. Sul posto intervennero le ambulanze del Suem118 ed i carabinieri di San Polo che già da qualche tempo seguivano i movimenti della banda.
Il capitano Gueli ed il maresciallo Ferraiolo