Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accusato di violenza sessuale su minore un 51enne di Castelfranco Veneto

ABUSI SU UNA 12ENNE: SOTTO ACCUSA IL VICINO DI CASA

Avrebbe stretto a sè la vittima, baciandola più volte



CASTELFRANCO VENETO
– (gp) Al via il processo a carico di 51enne tunisino residente a Castelfranco Veneto accusato di aver abusato sessualmente della figlia della sua vicina di casa. In aula ha testimoniato la madre della vittima, che si è costituita parte civile con l'avvocato Giuseppe Pio Romano. La donna ha ricostruito la vicenda incriminata confermando quanto le aveva raccontato la figlia, all'epoca dei fatti 12enne, dopo essere rimasta vittima delle presunte attenzioni morbose del vicino, difeso in aula dall'avvocato Elisa Berton. La giovanissima era salita al piano superiore del palazzo per andare a trovare un'amica, la figlia dell'imputato. Suonato il campanello, l'uomo avrebbe aperto la porta dicendo alla 12enne che sua figlia non c'era. Sarebbe stato in quel momento che, facendo un apprezzamento sul seno della ragazzina, l'avrebbe ripetutamente baciata in bocca dopo averla stretta a sé. La giovane, dopo essersi divincolata, sarebbe corsa a casa e, in lacrime, avrebbe subito raccontato alla madre quanto aveva appena subìto. Le due andarono poi a denunciare tutto alle autorità. L'uomo però respinge le accuse: la difesa infatti mira a minare la credibilità del racconto della presunta vittima.