Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista/ Il cantautore dalle origini venete ci parla del suo Heart Hotel

PAOLO BENVEGNÙ SABATO AL BIANCONIGLIO

"Una ricerca dagli abissi alla gioia per le cose minime"


“Una ricerca dapprima legata agli abissi e che pian piano si alza come prospettiva verso la gioia semplice nelle cose minime. In questo momento storico così difficile, c'è anche un afflato di speranza.”

Così Paolo Benvegnù descrive ai nostri microfoni il percorso che lo ha condotto al suo ultimo disco, Heart Hotel, dodici brani in cui l’arte, la poetica di Benvegnù esplorano la vita, attraverso quel sentimento imprescindibile che ad essa ci lega, l'amore.
Una riflessione profonda e ammaliante, senza sconti, lucida ed appassionata, carica di amore, necessità irrinunciabile che l’artista persegue con l’ostinazione di un capitano che, senza bussola, affida alla propria intuizione e alle stelle la sua rotta.

Sopra il link all'intervista di Alessandra Ghizzo a Paolo Benvegnù, atteso sabato 11 luglio al Bianconiglio di Vittorio Veneto.