Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Possibili temporali di calore, soprattutto nella Pedemontana

TORNA IL CALDO AFRICANO, TEMPERATURE VERSO A 38 GRADI

Anche nella Marca picco atteso tra giovedý e venerdý


TREVISO - La breve tregua della seconda metà della passata settimana, dovuta al passaggio di un fronte fresco che ha contribuito a riportare le temperature su valori più consoni alle medie stagionali (ma che è stato anche responsabile di grandinate e del tornato sul Veneziano), sembra già esaurita. L’anticiclone nordafricano, esteso sul Mediterraneo occidentale e sulla penisola iberica, da dove ha “scacciato” il più mite anticiclone delle Azzorre, torna ad espandersi sull’Italia intera, con il suo carico di aria calda sahariana a tutte le quote.
La scorsa apparizione, nella nostra provincia, aveva spinto la colonnina di mercurio intorno a 37 gradi nella Castellana e a 36 nel capoluogo e dintorni. Stavolta potrebbe essere necessario persino aggiungere un paio di gradi: la canicola andrà intensificandosi già da oggi e, in modo più marcato, da domani. Il picco è previsto tra giovedì e venerdì, quando facilmente si potrebbero superare i 38 gradi, soprattutto in pianura ed in città. Ma quel che è peggio, l’incremento riguarderà non solo le massime, ma pure le minime: con temperature prossime ai 25 gradi anche di notte sarà difficile trovare un po’ di ristoro, senza l’ausilio del condizionatore. E, come al solito, la micidiale combinazione con un elevato tasso di umidità aggraverà la vampa percepita.
Ma la bolla africana minaccia di produrre un ulteriore, spiacevole effetto: il tempo soleggiato e in genere stabile rischia di essere rotto da temporali “di calore”, generati dal forte surriscaldamento del suolo. Fenomeni anche di notevoli intensità, con grandine, acquazzoni e raffiche di vento, in prevalenza nelle ore pomeridiane e serali e soprattutto sui settori alpini e prealpini, ma non è escluso che qualche nubifragio possa sconfinare anche nelle aree pianeggianti.