Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Indagine di polizia e carabinieri, decisive le telecamere degli Atm

CASH TRIPPING TRA TREVISO, PADOVA E VENEZIA: 2 IN CELLA

Oltre 60 furti accertati, in cella un moldavo e un bulgaro


TREVISO - Effettuano un prelievo al bancomat da pochi euro e quando la fessura per l'erogazione delle banconote si apre viene posizionata una sottile lamina di metallo, una specie di forchetta. In questo modo il cliente successivo non può ricevere il suo denaro, bloccato dalla forchetta. Ad appropriarsi dei soldi dell'ignaro correntista saranno poi i ladri quando questi, pensando ad un guasto, si è nel frattempo allontanato. Questa tecnica di furto, sempre più diffusa, si chiama cash tripping. La polizia postale di Venezia ed i carabinieri di Treviso, nell'ambito di un'indagine congiunta che è stata coordinata dalla Procura di Venezia sono riusciti ad identificare e ad arrestare due veri e propri maestri di questa tecnica criminale. A finire in manette un bulgaro di 40 anni ed un moldavo 20enne. Secondo quanto hanno accertato gli investigatori i due sono stati autori di almeno 60 furti di questo tipo tra le province di Treviso, Venezia e Padova. L’identificazione dei malviventi è avvenuta attraverso il confronto delle operazioni di prelievo effettuate su decine di bancomat coinvolti nel “cash tripping” e l’analisi di tutti i circuiti di videosorveglianza connessi ai singoli ATM presi di mira dai due stranieri.