Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Annullata la riunione tra i primi cittadini prevista per stamani

PROFUGHI, SERENA ROMPE IL FRONTE DEI SINDACI

Manildo: "Domani scade la convenzione per l'ex Contarina"


TREVISO - Sono terminate alle 4 del mattino le operazioni di identificazione a cui sono stati sottoposti dai carabinieri i 47 clandestini che nel pomeriggio di ieri erano stati trasportati, per volontà del sindaco di Villorba, Marco Serena, al Duomo di Treviso, nei pressi del comando provinciale dell'Arma. Gli stranieri, pakistani e afghani, sono stati poi liberi di allontanarsi e di raggiungere la stazione ferroviaria di Treviso, quasi tutti diretti a Mestre, da cui ripartiranno per altre destinazioni. Il gesto di Serena non ha tardato di causare una profonda frattura tra i sindaci della Marca: in mattinata è stato annullato un incontro tra i primi cittadini per firmare un documento, il così detto “patto dei sindaci”, proprio in materia di profughi. Ma intanto l'emergenza per l'arrivo di una nuova ondata di migranti continua. Domani scadrà l'accordo tra Comune e Prefettura per alloggiare i profughi presso l'ex sede della Treviso-servizi in via Santa Barbara. La Prefettura avrebbe però già deciso, mancando altre sedi adeguate, di portare negli ex uffici altri venti stranieri che sono in arrivo in queste ore. Le parole del sindaco di Treviso, Giovanni Manildo.