Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Dopo le polemiche sulla gestione dell'emergenza profughi

MANILDO: "RIPENSARE LE PREFETTURE"

Per il sindaco bisogna valutare "se sono solo un retaggio napoleonico"


TREVISO - “Le prefetture vanno ripensate. Bisogna capire se hanno ancora un ruolo effettivo o se sono solo un retaggio napoleonico”. Per Giovanni Manildo, sindaco di Treviso, le difficoltà nella gestione dell'emergenza profughi anche da parte della Prefettura di Treviso devono spingere ad una valutazione complessiva sull'istituzione. Una questione che va al di là del giudizio sull'operato di Maria Augusta Marrosu, rappresentante del governo nella Marca. “Più che invocarne dimissioni, il prefetto, così come i suoi colleghi, dovrebbe far bene il proprio compito”
Per questo il sindaco guarda con favore ad una riduzione ed un accorpamento delle Prefetture. Il tema sarà in discussione in Parlamento la prossima settimana: “Speriamo sia la volta buona”, chiosa Manildo. A livello politico, il primo cittadino invoca anche un'azione comune da parte di tutti gli amministratori locali, indipendentemente dal colore politico di ciascuno, soprattutto per sollecitare gli europarlamentari italiani a portare la materia immigrazione e sbarchi al centro del dibattito europeo “perchè – dice Manildo – la politica dell'accoglienza deve essere affrontata in modo diverso”.