Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO I 101 migranti arrivati a bordo di un pullman alle 13.30

I PROFUGHI TRASFERITI ALLA EX CASERMA "SERENA"

L'area sarà sorvegliata dai militari, soluzione definitiva?


CASIER - Alle 13.30 arriva il primo pullman, scortato da due equipaggi della celere e dal comandante dei carabinieri di Treviso, Stefano Mazzanti. Circa mezz'ora dopo arriva anche il secondo contingente. I 101 profughi che hanno lasciato Quinto di Treviso, dopo l'ordinanza emessa ieri sera dal sindaco Mauro Dal Zilio, sono stati trasferiti su ordine della Prefettura presso la dismessa caserma “Serena” di via Zermanese. In poche ore è stata riattivata la fornitura di acqua corrente ed entro sera anche quella dell'energia elettrica. Poi è stata la volta di bagni chimici e brande. La scelta di utilizzare una ex caserma come la “Serena” era da tempo tra le idee prese in considerazione per affrontare il problema: c'è voluto il caos di Quinto per giungere a questa soluzione, concessa dal ministero della Difesa anche su spinta della parlamentare trevigiana Floriana Casellato che proprio Giovanni Manildo e Miriam Giuriatiieri era intervenuta alla Camera con un'interrogazione parlamentare. Sul posto era presente alla riapertura della caserma anche il sindaco di Treviso, Giovanni Manildo con il sindaco di Casier, Miriam Giuriati. Ad occuparsi dei migranti saranno gli operatori di Xenia ospitalità, presieduta da Mauro Andreini, la stessa cooperativa impegnata nell'assistenza ai profughi nei caldi giorni di Quinto. La caserma confina con un'area residenziale in cui vivono le famiglie di molti militari ed ex militari. Il fiduciario dell'amministrazione, Michele De Ninno, ha avuto rassicurazioni dal primo cittadino di Casier: l'area e i suoi nuovi ospiti saranno sorvegliati da militari in servizio.
Mauro Andreini